Donna telefono contratto casa

Contratti stipulati al telefono: 3 cose da sapere

Se non seguono l’iter corretto i contratti stipulati al telefono sono nulli. Ecco che cosa ha stabilito l'Agcm

Se non seguono l’iter corretto i contratti stipulati al telefono sono nulli. Lo ha chiarito l’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm), che ha sanzionato alcuni fornitori di energia. Ecco qual è la giusta procedura.

1. La versione scritta
Dopo la telefonata il gestore deve inviare per email o posta il contratto di fornitura. Solo una volta che lo ha visionato, il cliente potrà concludere il contratto. La conferma può essere telefonica, ma l’operatore la chiederà al cliente anche scritta.

2. La versione registrata
Il consumatore ha il diritto di risentire le telefonate con le quali ha stipulato il contratto.

3. L'annullamento
Se tutto questo non avviene il contratto è nullo e si può contestare, anche per mail. Il gestore, dopo le verifiche, annullerà il contratto e riporterà il cliente al fornitore precedente. Gratis.

Bollette luce e gas: attenti alle truffe telefoniche

VEDI ANCHE

Bollette luce e gas: attenti alle truffe telefoniche

Truffe al Bancomat: come difendersi

VEDI ANCHE

Truffe al Bancomat: come difendersi

Riproduzione riservata