Dieci buoni propositi per il 2010… che non rispetterai

28 12 2009 di Giulia Blasi
Credits: Lapresse

Le liste dei buoni propositi sono fatte per sentirsi virtuose: poi vengono lasciate lì, e solo pochissime monomaniache riescono veramente a rispettarle. Di seguito, il dieci buoni propositi più gettonati dalle signore di tutto il mondo, e il motivo per cui falliscono miseramente.

Credits: Lapresse

Cambiare lavoro

Un proposito che finisce quasi sempre in fondo alla lista, generalmente per questioni di sano realismo: il mercato del lavoro, che in Italia è sempre stato asfittico, con la crisi economica è diventato quasi inesistente. Guardarsi intorno, tuttavia, è legittimo e in alcuni casi anche necessario: tenere gli occhi aperti, valutare realisticamente le proprie possibilità, e in alcuni casi fare un atto di coraggio e intraprendere una strada nuova.

Credits: Lapresse

Cambiare look

Un proposito che non a caso coincide quasi sempre con il momento di entusiasmo legato ai saldi, e culmina nell'acquisto di alcuni capi a prezzo pieno che si indosseranno malvolentieri perché, nonostante gli sforzi, proprio non ci si vede. Lo stile e il look sono un'espressione di quello che siamo: possiamo fare lo sforzo di comprare abiti migliori, curarci di più e raffinare gli abbinamenti, ma è importante rimanere fedeli a noi stesse.

Credits: Lapresse

Imparare una lingua straniera/unno strumento/un'arte marziale/a cucinare

Il proposito dell'apprendimento ex novo di una disciplina mai toccata in precedenza viene inesorabilmente accantonato, a meno che l'apprendimento non sia legato a una forma di necessità: se in azienda sapere bene l'inglese è un requisito per ottenere mansioni migliori, è più facile essere motivati. Il velleitario viene spesso sconfitto dall'essenziale.

Credits: Lapresse

Risparmiare

Il generico proposito di "risparmiare" è destinato a fallire, se non è vincolato a obiettivi e a un piano preciso. Risparmiare per comprare qualcosa (una macchina, una borsa, una vacanza) è un obiettivo; la quantità di soldi da accantonare ogni mese per arrivare all'acquisto è un piano. Un conto zero spese su cui depositare una cifra fissa è un punto di partenza; chi invece pensa "lungo" può anche sottoscrivere un piano di accumulo con una società finanziaria.

Credits: Lapresse

Stressarsi di meno

Un altro grande classico, inevitabilmente disatteso. Se tutte noi potessimo automaticamente diminuire i livelli di stress senza sentirci in colpa o perdere il lavoro, lo faremmo con gioia. Diciamo che almeno sulla parte della colpa si può lavorare: coltivare un minimo di sano egoismo, delegare di più, fare un po' di pulizie in meno, ogni tanto ordinare la pizza per non cucinare, ricordarsi di santificare le feste, imparare a dire di no, ogni tanto. Non muore nessuno, il mondo va avanti lo stesso, e miracolosamente la gente riesce a fare le cose anche senza di noi.

Credits: Lapresse

Smettere di fumare

In molti ce la fanno. Puoi farcela anche tu, ma devi trovare il modo più adatto per arrivare all'obiettivo. Smettere di punto in bianco? Cerotti alla nicotina? Diminuzione progressiva? Se ti manca la motivazione, ricorda che il fumo, prima di ucciderti, ti farà diventare brutta. Colorito grigiastro, denti ingialliti, rughe intorno alla bocca: tutte cose di cui puoi fare a meno da subito.

Credits: Lapresse

Diventare più cattiva

Il termine "cattiva" nasconde un grande equivoco. Educate come siamo alla mansuetudine - parlare poco, non farci notare, se non hai niente di carino da dire non dire niente - abbiamo spesso difficoltà ad esternare pensieri e sentimenti con chiarezza. Non si tratta di diventare "cattive", nel senso di prevaricatrici, prepotenti e carogne come quelli che ci camminano in testa ogni giorno, ma semplicemente di imparare a non avere paura di volere qualcosa, e di sapere cosa vogliamo. Meno cattiveria, più sicurezza.

Credits: Lapresse

Fare esercizio fisico

"Essere più sana" è come "risparmiare": non esattamente quantificabile. Meglio raffinare il proposito: andrò in palestra due volte a settimana, ma con costanza, pioggia neve o vento. Bisogna scegliersi una disciplina adatta, e possibilmente una compagna che ci motivi nei momenti di "stanca".

Credits: Lapresse

Mettersi a dieta

Rigorosamente dopo le feste, vero?

Credits: Lapresse

Trovare un fidanzato

Gran finale. Trovare l'amore è un obiettivo nobilissimo, ma è forse l'unico per cui il metodo non serve a niente. Ed è inevitabilmente anche l'unico a cui il metodo viene applicato in tutta la sua straordinaria inefficacia. I fidanzati non sono tartufi: non si trovano annusando ovunque nella speranza di scavucchiarne fuori uno grosso e pregiato. I fidanzati sono più tipo tesori in un campo minato: per trovarne uno bisogna avere il fegato di camminarci sopra e la disponibilità a lasciarsi ferire anche gravemente. Senza quell'apertura e quel coraggio, l'amore difficilmente arriva.

Foto

Quali sono i dieci buoni propositi più gettonati dalle donne? E perché si finisce sempre per non rispettarli?

 

Riproduzione riservata