gentilezza

Gesti di casuale gentilezza

Metto giù il telefono con il centro assistenza di un noto sito di viaggi. La signora al telefono è stata gentile, premurosa (sì: premurosa!) e ha velocemente risolto il mio problema.
Metto giù il telefono e sono di buon umore, rinfrancata, pronta a iniziare a lavorare con energia. C’è dentro anche l’energia che mi ha passato lei: la signora del centro assistenza.
Ci vorrebbe più gentilezza nel mondo.
Mi illudo se penso che le donne contribuiranno ad aumentarne le dosi?
Ci vuole così poco a passare del buonumore a chi incrociamo, per strada al telefono al lavoro… la gentilezza è uno di quei materiali magici che non si esauriscono con l’uso. Anzi: si moltiplicano!
Lanciamo la giornata della gentilezza?
Certo, si dovrebbe poter essere gentili tutti i giorni in modo normale, ma prima bisogna lavorare un po’ per farne una moda… perché fa stare bene, anche meglio dello yoga, ed è più a portata di mano. E non te lo dice quasi nessuno!

Riproduzione riservata