Riciclare gli abiti va di moda #reindossalo

30 11 2016 di Ilaria Amato
Credits: Olycom (2)

Riciclare gli abiti è la nuova campagna di Arianna Huffington. Insieme a Donna Moderna, la giornalista americana invita a indossare lo stesso vestito in occasioni diverse. E a postare le foto sui social con #reindossalo

«Reindossare lo stesso vestito in più occasioni? Si può. Perché non vuol dire rinunciare a essere eleganti. Ma smettere di preoccuparci del giudizio sul nostro aspetto». Parola di Arianna Huffington, 66 anni, first lady del giornalismo americano.
Arianna, una delle donne più influenti del mondo secondo la rivista "Forbes", ha appena lanciato una campagna contro i cliché femminili. Insieme a Donna Moderna. In cosa consiste? Farsi fotografare con lo stesso vestito in più occasioni e poi postare lo scatto su Instagram e Facebook usando come hashtag #reindossalo (quello internazionale è #loverepeats). «Andate a sbirciare sui miei social e vedrete che io già lo faccio da un po'» dice «Serate di gala, premi prestigiosi, apparizioni in tv: il vestito non cambia».

Credits: Instagram

Da dove nasce questa campagna?

«Avete mai pensato a quanta pressione accumuliamo noi donne sull'aspetto esteriore? Ogni volta che dobbiamo apparire in pubblico, che sia una riunione di lavoro o un'uscita a cena, pensiamo subito a cosa mettere, perché sappiamo che verrà notato. È arrivato il momento di scrollarci di dosso questo peso. Lo scopo della campagna è diffondere sui social network il numero più alto possibile di scatti che ci ritraggono con lo stesso abito, farli diventare un fenomeno virale. Obiettivo: far sì che riciclare una abito diventi una cosa normale. Voglio far passare in secondo piano il modo in cui siamo vestite».



Credits: Getty Images (2)
Stesso abito per Kate Middleton nel 2016 in Australia e nel 2014 in Inghilterra.


Credits: Getty Images e Olycom
La principessa Letizia di Spagna durante una visita ufficiale in Perù nel 2010 (a destra) e in un viaggio in Francia nel 2009.


Credits: Getty Images (2)
La diva Sophia Loren ai Golden Globe del 2010 (a sinistra) ricicla la mise sfoggiata al lancio del Calendario Pirelli nel 2009.


Credits: Olycom (2)
Perfino l'ex Posh Spice e ora stilista Victoria Beckham ha indossato lo stesso abito: a Berlino nel 2006 (a sinistra) e a Los Angeles nel 2007.


Credits: Olycom (2)
L'attrice Keira Knightley ha sfoggiato a un gala a Londra a dicembre 2013 (a sinistra) l'abito con cui si era sposata a maggio dello stesso anno.


Credits: Getty Images (2)
L'attrice Eva Mendes ha messo lo stesso abito da sera per due red carpet, in due giorni consecutivi: il 28 (a sinistra) e il 29 ottobre al Festival di Roma.


Credits: Olycom (2)
La top Kate Moss ha conservato il giubbino per 4 anni: dal 2012 (foto a destra) al 2016.


Credits: Gety Images (4)
Doppio “riciclo” per la direttrice di “Vogue Usa” Anna Wintour. Ha indossato lo settso abito da sera nel 2009 e nel 2013 (a sinistra) e lo stesso completo da cocktail nel 2010 e nel 2011.


Credits: Getty Images (2)
La sera della rielezione di suo marito Barack alla presidenza Usa nel 2012 (a sinistra), Michelle Obama ha indossato un abito utilizzato alla Casa Bianca nel 2010.


Credits: Getty Images
La diva inglese Helen Mirren sfoggia lo stesso abito, con e senza giacca, a due eventi di gala nel 2012 e nel 2013.


Foto

(gallery a cura di Roberta Lancia)

Gli uomini non si preoccupano tanto.

«Un uomo può portare la stessa giacca molte volte, anche in riunioni o eventi importanti, senza che nessuno glielo faccia notare. In questo è avvantaggiato rispetto a una donna che, invece, deve sempre trovare una mise alternativa».

Alcune di noi non hanno scelta: devono comunque mettere lo stesso vestito più volte perchè comprarne uno nuovo ogni volta è un costo.

«La questione non è economica, o meglio, non si si limita a questo aspetto. Poter reindossare lo stesso capo in maniera disinvolta è un modo non per sentirci più povere, ma per toglierci di dosso la forte tensione del giudizio sul nostro aspetto fisico, che ci affatica inutilmente. Così ci possiamo concentrare solo sulla sostanza delle cose».

Un abito già indossato in qualche modo è “collaudato”?

«Sì, è una sicurezza in più, una certezza che aiuta. Per esempio, io oggi ho messo un vestito nuovo (nero con farfalle fucsia, ndr). Mi piaceva molto quando l'ho comprato. Ma solo portandolo mi sono accorta che si sgualcisce facilmente. Non è nulla di grave, certo, ma non mi fa sentire perfettamente a mio agio. In fondo, i vestiti sono un po' come gli uomini, siamo attratte da quelli belli, ci danno euforia sul momento, ma solo con la persona di cui conosciamo pregi e difetti, anche se magari meno entusiasmante, abbiamo la certezza che ci troveremo bene».

Riproduzione riservata