Re Carlo e Camilla

Re Carlo e Camilla a St Paul per il rito delle investiture: “Sta molto bene”

Il re e la regina hanno indossato entrambi un lungo mantello rosso in veste rispettivamente di Sovrano e Gran Maestra dell'Ordine

Si moltiplicano gli impegni ufficiali di re Carlo III dopo il via libera dei medici a una ripresa graduale della sua attività pubblica sulla scia dei primi risultati definiti “incoraggianti” delle terapie contro il cancro diagnosticato nei mesi scorsi.

Il rito delle investiture

Il sovrano 75enne ha partecipato, al fianco della regina Camilla sua consorte, a un evento solenne quanto impegnativo: la celebrazione liturgica annuale, nella cattedrale anglicana di San Paolo, a Londra, dell’Ordine dell’Impero Britannico, istituito nel 1917 da re Giorgio V, bisnonno di Carlo. L’Ordine è nato per conferire onorificenze e decorazioni che restano fra le più prestigiose del Regno Unito e del Commonwealth anche ora che l’impero non c’è più.

Lo smacco di Re Carlo a Harry: non lo incontra e dà un nuovo ruolo a William

VEDI ANCHE

Lo smacco di Re Carlo a Harry: non lo incontra e dà un nuovo ruolo a William

Il lungo mantello rosso

Il re e la regina hanno indossato entrambi un lungo mantello rosso in veste rispettivamente di Sovrano e Gran Maestra dell’Ordine. Re Carlo e Camilla hanno affrontato di buon passo la scalinata della maestosa basilica, per poi assistere al rito con altre 2mila persone. Tra questi membri della congregazione dei titolari di onorificenze che hanno diritto a fregiarsi d’insegne come MBE (Member of Order of British Empire) od OBE (Officer of Order of British Empire). Il servizio è stato officiato dall’arcivescovo di Canterbury Justin Welby, primate della Chiesa d’Inghilterra, il quale nell’occasione ha ricevuto l’investitura (assieme ad altre 51 personalità) d’una nuova decorazione reale: nel suo caso quella di Knight Grand Cross of the Royal Victorian Order.

Le condizioni di salute di Re Carlo

Lo stesso Welby ha riferito di aver conversato col re – apparso sorridente a margine del rito – e d’averlo trovato “molto bene e di buon umore”. La diagnosi di tumore per Re Carlo è arrivata pochi mesi fa. Il 5 febbraio Buckingham Palace ha informato i sudditi con un comunicato che, a seguito di un’operazione per ipertrofia prostatica, al re è stato diagnosticato un cancro (non prostatico) e che avrebbe quindi intrapreso un percorso di cura. Ad aprile è tornato a presenziare a un evento ufficiale, in occasione della Pasqua, ritornando a svolgere attività in pubblico dalla fine dello stesso mese.

L’inquietante previsione di Nostradamus sul regno di re Carlo nel 2024

VEDI ANCHE

L’inquietante previsione di Nostradamus sul regno di re Carlo nel 2024

Il primo ritratto ufficiale di Re Carlo

Intanto è stato svelato il nuovo ritratto ufficiale di Carlo, il primo dopo l’incoronazione. Un’immagine in divisa, su sfondo marcatamente rosso, dipinta da Jonathan Yeo, famoso artista contemporaneo britannico e già autore di ritratti di reali, leader politici, celebrità della cultura, della vita pubblica, dello spettacolo. L’irrituale Carlo di Yeo non ha mancato di far discutere alcuni commentatori sui media. Ma ha pienamente convinto la regina, secondo la quale il pittore “ha centrato” con perfetta sensibilità l’espressione di suo marito in questa fase della vita.

Ritratto Re Carlo
Riproduzione riservata