D’estate non è facile tenere i capelli sciolti. Il caldo ti fa sudare e l’umidità mette a dura prova il lavoro del parrucchiere. Mai come in questo periodo dell’anno è inutile fare una piega dal parrucchiere: dopo mezz’ora le ciocche tornano al loro stato di partenza con l’aggiunta di un effetto frizz che non aiuta. Così al mare e in città la soluzione più semplice è quella di raccogliere la chioma e non pensarci più. Le pettinature da copiare? Qui di seguito ne trovi 4, tutte facili da realizzare anche a casa.

Lo chignon dalla mattina alla sera

Tra le pettinature raccolte è da sempre quella più amata da tutte, facile da realizzare ti permette un look ordinato dalla mattina alla sera. Ed è perfetta anche n spiaggia (perché mette al riparo le lunghezze dagli Uv). Sì, lo chignon d’estate diventa indispensabile per sopravvivere all’afa permettendoti comunque di mantenere sempre un’allure sofisticata e chic. Il consiglio in più Per raccogliere le ciocche con facilità, applica sulle chiome asciutte un prodotto antifrizz disciplinante. Se ti piace lasciare la parte finale che spara fuori, invece, sigilla le punte con un olio nutriente.

Lunchmetrics-spotlight
Foto Launchmetrics/Spotlight
Liberatore – Foto Launchmetrics/Spotlight

L’effetto wet per pettinature da sirena

Se hai i capelli corti o porti una media lunghezza e non riesci a raccogliere in pettinature ordinate le chiome, puoi sempre puntare sull’effetto wet. Lo styling da sirena appena uscita dall’acqua infatti è l’ideale con un pixie cut o un long bob. In questo caso un gel a effetto bagnato è quello che ti serve: applicalo sulle ciocche ancora umide e pettina i capelli come più ti piace. Il consiglio in più Ti piace un look più naturale? Stendi il prodotto solo dalle radici a metà testa, lasciando le punte asciutte, il risultato sarà impeccabile, ma più naturale.

Foto Courtesy Fendi HC

Code e trecce per chiome XL

Alta in stile Barbiecore (oggi più di moda che mai), bassa e super tirata, la coda è una delle pettinature anti-caldo più gettonata da sempre. Ed è anche la più facile da realizzare. Se hai i capelli molto lunghi, trasformala in una treccia oppure decorala con dettagli glam (qualche elastico a colori o dorato, a seconda dell’outfit). Sì anche alla versione finta spettinata con la parte finale ripiegata su se stessa e qualche ciocca che spara fuori. Il consiglio in più Se l’occasione è speciale, applica un prodotto texturizzante per lucidare al massimo le lunghezze ed evitare che i baby hair svolazzino.

pettinature
Giorgio Armani- Foto Launchmetrics/Spotlight
Issey Miyake- Foto Launchmetrics/Spotlight

La bandana salva look

Stile bandana, un po’ pirata, un po’ boho-chic, oppure indossato a mo’ di fascia, il foulard è un accessorio indispensabile quando fa caldo: non solo regala un tocco glam al tuo look, ma risolve alla grande i problemi di acconciatura al mare e in città e i classici bad hair day. Per proteggere bene i capelli dal sole ed evitare che le ciocche sbiadiscano, portalo come un turbante. Il consiglio in più Se utilizzi un foulard di seta, è facile che tenda a scivolare: per evitare che si muova, fissalo in punti nascosti con un paio di forcine.

pettinature
Born In Exile- Foto Launchmetrics/Spotlight
pettinature
Snow Wue Gao- Foto Launchmetrics/Spotlight