Chignon in tutti i modi: ispirazioni per raccolti semplici e originali

Tante idee per un raccolto dai molteplici stili: guarda le gallery e lasciati ispirare dagli chignon più belli sfoggiati dalle star e non solo

Dal più classico al più contemporaneo, lo chignon è un'acconciatura che non smette di affascinare. Va bene per tutte le occasioni e per tutte le ore della giornata. Per lo sport così come per la serata elegante, ma anche per l'ufficio o il pomeriggio con le amiche.

Lo chignon, inoltre, si sposa con tutti i look e tutte le tipologie dei capelli, senza distinzione di lunghezza. Anche i capelli corti possono sfoggiare uno chignon d'effetto. In più, può essere portato composto o "indisciplinato", con quell'allure un po' disordinata che fa tanto "capelli lasciari al caso".

Il principio attorno al quale ruotano tutte le versioni dello chignon è quello prosaico di raccogliere i capelli. Ecco, quindi, tutto un annodare di ciocche di capelli fino a realizzare vere e proprie opere d'arte. Sì, perché possiamo asserire convinte che gli chignon, nelle sue forme più elaborate, sono delle composizioni artistiche.

Per te tante idee per rinnovare la tua acconciatura raccolta per eccellenza, in tante gallery tutte da sfogliare: prendi ispirazione!

Chignon bassi

È probabilmente la versione più classica e semplice dello chignon: si posiziona sulla parte più bassa della nuca sino a sfiorare la prima vertebra della colonna vertebrale. Evoca uno stile un po' rigoroso e allo stesso tempo minimalista, soprattutto se è portato in modo stretto e composto. La grandezza? Da mini a media. Lo chignon basso è infatti adatto a chi ha capelli non troppo lunghi, che possono essere raccolti alla base del collo.

Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Foto

Chignon alti

Cambiamo registro, anzi altezza, e saliamo verso la forma più alta (in senso letterale!) di portare lo chignon. Detto anche bun in alto, questo tipo di chignon si posizione sulla sommità del capo, al centro della testa. Il modo più trendy per portare lo chignon alto è leggermente spettinato con qualche ciocca che si libera dal nodo. Per chi? Per i capelli piuttosto lunghi che riescono a raccogliersi facilmente in cima alla testa.

Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Credits: Getty
Foto

Chignon da ballerina

Romantico ed elegante, è lo chignon che sognavamo sin da bambine quando vedevamo le fiabe disneyane o gli spettacoli di danza classica. Cos'ha di particolare lo chignon da etoile? È stretto e tiratissimo, senza alcun ciuffo che sbuca da dalla fronte o dai lati della testa. E poi è posizionato dietro la nuca ma non troppo in basso né troppo in alto, bensì al centro. Questo tipo di chignon deve, infatti, permettere alla ballerina di muoversi senza impedimenti nella zona del collo. 

Per un look di classe da mattina a sera, perfetto con tutti i look. Chic su tubini e gonne a ruota, intrigante su tailleur e jeans.

Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Credits: Getty
Foto

Chignon con retina

Per tenere fermi i capelli raccolti in chignon semplici o elaborati, puoi usare delle retine apposite. Ce ne sono di vari tipi: sottilissime in nylon e in colori molto simili a quelli dei capelli; oppure in versione gioiello con strass e perline per acconciature più vistose. Le retine per i capelli conferiscono un look più composto allo chignon, e sono di solito relegate alle occasioni più eleganti. Kate Middleton è una delle estimatrici degli chignon tenuti fermi dalle retine: sarà per il volume della sua capigliatura che richiede massima tenuta?

Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Credits: Getty
Foto

Chignon spettinati

E siamo alla versione più facile, ma anche giocosa, dello chignon. Lo chignon spettinato è una categoria a parte che comprende ulteriori sottocategorie interessanti: si può portare in alto, in basso, al centro della nuca, l'essenziale è che sia scomposto e un po' casuale. Altri modi per indicare lo chignon spettinato sono: messy bun o casual bun. Il disordine di questo tipo di chignon è voluto, ma nello stesso tempo creato senza troppo artificio.

Un tutorial dello chignon spettinato?
Realizzarlo è facilissimo: inizia a raccogliere i capelli in una coda, effettuando due giri di elastico: al terzo giro lascia la ciocca "dentro l'elastico", senza quindi formare una vera coda. Servendoti delle forcine, blocca dunque sulla nuca il "nodo" che si è venuto a creare. Se hai i capelli lisci e sottili usa delle forcine piccole e ziglinate, altrimenti vanno bene quelle in plastica e più grandi. Sii casuale, appunto, senza pensare troppo al risultato finale: otterrai uno chignon disordinato molto glamour.

Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Credits: Getty
Foto

Chignon morbidi

Legati morbidamente, questi chignon rappresentano il contrario degli chignon stretti da ballerina. Sono perfetti per look romantici che evocano uno stile d'altri tempi. Di solito sono indicati per chi ha capelli spessi e doppi: i capelli troppo lisci e sottili rischiano infatti di far durare poco lo chignon morbido

Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Foto

Chignon per i capelli corti

Ebbene, sì, anche i capelli corti possono vantare un bello chignon! I segreti sono due: il primo è giocare con le forcine creando un volume un po' messy sulla nuca. Basta raccogliere i capelli in modo disordinato fissando le piccole ciocche come capita, cioè senza un ordine preciso.
Il secondo modo per realizzare uno chignon con i capelli corti è aiutarsi con un supporto in spugna, scegliendo la forma più piccola, che si userebbe sulle bambine! In tutti i casi, l'obiettivo dello chignon sui capelli corti è ingannare sulla lunghezza, simulando una capigliatura over size. Insomma, il bello degli chignon è anche l'illusione ottica, no?

Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Foto

Chignon a ciambella

Per chignon a ciambella si intende il tipico raccolto creato con il supporto in spugna tondo. Ce ne sono di varie grandezze, da scegliere in base alla lunghezza dei capelli, ma anche alla tipologia: i capelli sottili per esempio prediligono supporti per chignon più piccoli rispetto a quelli adatti ai capelli spessi o voluminosi. Variano inoltre di colore: meglio optatere per una ciambella beige se hai i capelli biondi e marrone se hai i capelli castani.

Come si fa lo chignon a chiambella?
Servendoti di un elastico, raccogli i capelli in una coda, infilala dentro la ciambella e poi attorcigliala intorno alla spugna. Fissa così l'acconciatura con un secondo elastico che posizionerai sotto la ciambella. Fissa le eventuali ciocche restanti con delle forcine molto piccole.

Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Foto

Chignon con trecce

Bellissimi da vedere, gli chignon con trecce raggiungono un livello di creatività quasi assoluta. Le trecce sono ora annodate in crocchie raffinatissime, ora aggiunte ai lati della testa, per creare effetti inediti e sempre diversi. Perché non scegliere gli chignon con intrecci vari nel giorno del sì?

Leggi anche: Coda con treccia o ponytail braid, uno stile rock&chic che piace sempre di più

Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Getty
Foto

Chignon elaborati

Sono chignon di non certo facile esecuzione, da affidare unicamente alla parrucchiera o a un'amica esperta di styling. Richiedono grande manualità e...capigliatura decisamente voluminosa. Uno degli chignon elaborati più in voga è il twisted, che è il prediletto da Kate Middleton. Poi ci sono varie versioni fatte di nodi, intrecci e raccolti per stupire ogni volta.

Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Foto

Chignon originali

In questa categoria, inseriamo - come dice la parola stessa - gli chignon meno classici che possono comunque fornire delle idee di ispirazione. Gli effetti dei raccolti sono più ricercati, passando dal rock al romanticismo senza disdegnare lo sporty chic.

Credits: Mondadori Photo
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Foto

Double buns

È lo chignon doppio, quello che prevede due ciambelline in cima alla testa o in basso sulla nuca. La fonte d'ispirazione proviene dai manga giapponesi, in particolare dall'eroina Sailor Moon. E per questo motivo sono indicati per le più giovani.

Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Getty
Credits: Mondadori Photo
Foto
Riproduzione riservata