Come difendersi dal furto dei dati

06 10 2016 di Giorgia Nardelli
Credits: Olycom

Dopo il caso Yahoo, nuovi dati sui furti d'identità: aumenteranno del 60 per cento nei prossimi anni. I consigli per proteggersi

L'ultimo caso è di poche settimane fa: un attacco hacker a Yahoo ha violato nomi, indirizzi email e password di 500 milioni di utenti. È solo il più eclatante dei tanti furti d’identità che avvengono sul web. Secondo le stime, il fenomeno aumenterà del 60% nei prossimi anni. Ecco cosa puoi fare per difenderti.

Se sei un utente Yahoo

Per proteggere i tuoi dati, consigliano gli esperti, devi cambiare le password di accesso alla posta elettronica. Qualunque sia il provider usato, è bene cancellare tutte le mail che contengono i dati sensibili.

Se navighi su smartphone e tablet

Per garantirti una navigazione sicura, scarica la app gratuita Mp-Shield (solo per Android), realizzata da Adiconsum con l’Università di Tor Vergata e con la Guardia di Finanza. Si attiva sfiorando un’icona a forma di lucchetto e da quel momento l’applicazione monitora il traffico dati del cellulare rilevando le potenziali minacce: se apri una mail di dubbia provenienza o immetti dati personali su siti poco sicuri, ti arriva un alert.

Se usi il pc

«Installa un antivirus e un firewall, cioè un dispositivo che protegge il computer da siti e applicazioni a rischio» consiglia Walter Meazza, presidente Adiconsum. Impara anche a riconoscere le mail sospette: sono quelle che ti chiedono di verificare, fornire o modificare i tuoi dati. Non cliccare sui link che contengono e non rispondere. Se partecipi a forum o newsgroup, crea un account di posta ad hoc, diverso da quello che usi normalmente. «Evita, inoltre, di mettere l’indirizzo web della tua banca tra i preferiti, ma digitalo ogni volta per intero perché alcuni virus sono in grado di modificare la url, reinderizzandoti a siti clone per rubarti le password» aggiunge Meazza.

Riproduzione riservata