Hillary Clinton e le altre donne al potere

07 11 2016 di Gianluca Ferraris
Credits: Olycom

La Clinton potrebbe diventare il primo presidente donna degli Stati Uniti. Nel mondo i capi di stato al femminile sono 16, dall'Europa all'Africa. Ancora poche, ma tutte molto agguerrite. Ecco chi sono.

Chissà se Hillary Clinton è superstiziosa. Se batterà Donald Trump, l'ex segretario di Stato americano diventerebbe non soltanto il primo presidente donna degli Stati Uniti, ma anche il diciassettesimo capo di stato "in rosa" del mondo. Nonostante i passi avanti compiuti nel corso degli ultimi anni, infatti, quasi il 90% dei leader nazionali del pianeta sono ancora uomini. La pattuglia delle possibili future colleghe di Hillary, però, è sì piccola ma anche agguerrita. Ci sono per esempio Angela Merkel, che non ha bisogno di presentazioni, e l'inglese Theresa May, che avrà il difficile compito di traghettare il Regno Unito fuori dalla Ue dopo il referendum sulla Brexit. Ma anche Ellen Johnson Sirleaf, già candidata al Nobel per aver pacificato la Liberia dopo 26 anni di guerra civile, la coreana Park Geun-Hye oggi al centro di uno scandalo per le sue amicizie equivoche, e tante altre, molte delle quali alla guida di Paesi difficili. Nella gallery, puoi vedere chi sono.

Credits: Olycom
Angela Merkel (Germania)
Credits: EPA/Ansa
Theresa May (Gran Bretagna)
Credits: Getty
Sheikh Hasina Wajed (Bangladesh)
Credits: N-News
Saara Kuugongelwa (Namibia)
Credits: Getty
Kolinda Grabar-Kitarovic (Croazia)
Credits: Olycom
Erna Solberg (Norvegia)
Credits: Olycom
Ellen Johnson Sirleaf (Liberia)
Credits: Getty
Maria Louise Coleiro Preta (Malta)
Credits: Getty
Michelle Bachelet (Cile)
Credits: Sheva.com
Bidhya Devi Bhandari (Nepal)
Credits: Getty
Amenaah Gurib-Fakim (Mauritius)
Credits: EPA / Ansa
Kersti Kaljulaid (Estonia)
Credits: Lituanian Government
Dalia Grybauskite (Lituania)
Credits: Getty
Hilda Heine (Isole Marshall)
Credits: Ansa
Beata Szydlo (Polonia)
Credits: Olycom
Park Geun-Hye (Corea del Sud)
Foto
Riproduzione riservata