Zuckerberg scrive a sua figlia ma parla a te

07 09 2017 di Michela Murgia
Credits: Ansa

Facebook è affollato di persone che annunciano la nascita dei figli agli amici, ma il suo ideatore Mark Zuckerberg ha fatto di più; nel comunicare a tutti la nascita della seconda figlia August le ha scritto una lettera pubblica, come già alla primogenita.

Considerato che nessuna delle due bambine sarà in grado di leggerle per molti anni, è evidente che quelle lettere sono state scritte per chi può leggerle adesso: noi. Attraverso l’augurio alla figlia, Zuckerberg rafforza nei milioni di persone che lo seguono una visione di mondo e uno stile imprenditoriale sempre più rivolto alla trasformazione di Facebook in un network di gruppi interconnessi, non più solo di individui.

Scegliere un evento così privato per dire qualcosa di tanto pubblico conferma l’illusione che Facebook sia una comunità familiare, risultato irrilevante per la neonata August Zuckerberg, ma assai utile al suo papà.

Riproduzione riservata