FrancescaPardi-0201

Papa Francesco risponde alla “mamma gay”

Francesca Pardi ci telefona piena di emozione. «Il Papa ha risposto alla mia lettera!» dice. Lei è l'autrice dei libri sulle "nuove" famiglie. Ritirati dalle scuole di Venezia

«Il Papa mi ha risposto!» mi dice al telefono Francesca Pardi, la "mamma gay" che ha scritto uno dei libri per bambini sulle "nuove famiglie" fatti ritirare dalle scuole di Venezia dal sindaco Luigi Brugnaro. L'emozione di Francesca è fortissima. Quasi non riesce a credere a quel che è successo. L'ho intervistata per Donna Moderna quest'anno a luglio, abbiamo parlato della sua famiglia, della compagna Maria Silvia con cui vive da 20 anni e dei 4 figli messi al mondo con l'aiuto di donatori.

 

Nell'intervista Francesca aveva raccontato gli attacchi che lei ha subito insieme alla compagna, per i libri pubblicati dalla sua casa editrice, Lo Stampatello. Al centro delle polemiche è finito soprattutto Piccolo uovo, una fiaba su un uovo che prima di nascere vuole incontrare tutte le famiglie che oggi si possono vedere: da quella con un papà e una mamma, ai nuclei allargati con genitori separati e divorziati, fino ai due papà e alle due mamme. Ora la sorpresa. In che modo arriva una lettera del Papa?

«La lettera era nella cassetta della posta, in mezzo a tutto quello che è stato recapitato quest'estate e che avevo lasciato accumularsi. Sarebbe rimasta lì chissà ancora per quanto tempo. Ma con la coda dell'occhio ho notato una busta diversa dalle altre, e mi sono fermata, l'ho presa e ho letto: Segreteria dello Stato del Vaticano... Mi sono presa un colpo. L'ho aperta in taxi ed è stato molto emozionante. Una lettera del Papa non me l'aspettavo. Non credevo che avrebbe risposto a un lungo messaggio che gli avevo inviato. Anche se ci speravo: ci ridà la dignità e il rispetto di interlocutori».

Bisogna sapere infatti che Francesca Pardi e la sua compagna il 19 giugno 2015 avevano scritto al Papa. Raccontavano il lavoro fatto con la loro casa editrice. E descrivevano gli attacchi subiti nella polemica sulla cosiddetta teoria del gender. Perché gruppi cattolici avevano criticato lei e Maria Silvia? «Noi siamo una famiglia, con dei bambini e una vita faticosa, e siamo state trattate in una maniera inenarrabile». Ora è arrivata la risposta del Papa.

FrancescaPardi-0033


 
«Il Papa ci ringrazia per avergli inviato i nostri libri (30 titoli!), dice che è grato per il "delicato gesto e per i sentimenti che lo hanno suggerito". Il pontefice spiega anche che bisogna continuare nella diffusione degli "autentici valori umani e cristiani"» mi racconta Francesca. «La sua è una lettera misurata, certo. Ma, secondo me, cambia completamente i toni del confronto su certi temi».

Chiedo a Francesca di spiegare meglio. Come interpreta questo messaggio che (bisogna ricordarlo) è privato?
«Con questa lettera Papa Francesco, un uomo straordinario che ho sempre ammirato (pur senza essere credente), accetta di parlare con noi. Ci riconosce come persone degne di ascolto. Inizia un dialogo. Non ha paura di confrontarsi con due mamme sincere, anche se loro dicono cose diverse da quelle predicate dalla dottrina cattolica. L'esatto contrario di quello che fanno alcuni gruppi fondamentalisti che ci hanno attaccate senza dimostrare alcuna pietà cristiana!». «La lettera del Papa finisce con una benedizione. E per me queste righe, che ho letto ai miei 4 figli, sono un incoraggiamento a proseguire con il nostro lavoro e con la nostra casa editrice».

Così vede le cose Francesca Pardi. La notizia, inutile dirlo, sta facendo il giro del mondo.

FrancescaPardi-0182
Riproduzione riservata