In classe arriva l’animatore digitale

01 09 2016 di Sara Scheggia
Credits: Shutterstock

L'animatore digitale è una nuova figura prevista dalla riforma della Buona Scuola e debutta con l’inizio dell’anno scolastico

«Ci sarà un animatore digitale per ogni istituto, dalle materne alle superiori: è un docente che farà da “consulente all’innovazione”, con l’aiuto di altri 3 prof. Lo scorso anno questo staff ha fatto corsi di aggiornamento sull’introduzione della tecnologia in classe e su nuovi metodi didattici che prevedono più laboratori e meno lezioni frontali classiche» spiega Dianora Bardi, insegnante di Lettere al liceo Lussana di Bergamo, tra i primi docenti in Italia usare i tablet in aula.

«L’animatore digitale coordinerà il sito web della scuola e realizzerà biblioteche multimediali. Potrà anche suggerire una disposizione dei banchi diversa nella classe, per favorire i lavori di gruppo. L’obiettivo, è svecchiare la didattica e per farlo non basta la tecnologia: serve anche un cambiamento culturale».

Riproduzione riservata