Nel 2017, con ritardo rispetto a quanto inizialmente annunciato, tornerà la serie cult ideata da David Lynch. Ecco cosa sappiamo finora

Twin Peaks ritornerà suo nostri schermi nel 2017: la notizia ha fatto gongolare sia i fan della vecchia guardia che gli “scopritori tardivi” in tutto il mondo, ma dal momento in cui l’ideatoreDavid Lynch ha espresso la volontà di tornare dietro alla macchina da presa al ciak vero e proprio, l’iter non è stato né breve, né facile.

Facciamo però un passo indietro. La storia, ormai nota ai più, ha luogo nella cittadina immaginaria di Twin Peaks – a cavallo tra Stati Uniti e Canada – dove viene ritrovato il corpo di una ragazza del posto senza vita, Laura Palmer, avvolto in un sacco di plastica e nei pressi di un lago. L’omicidio pare inspiegabile: la vittima è la ragazza più popolare del liceo locale, figlia di un famoso avvocato del posto.

Ad arricchire di mistero la vicenda contribuisce il ritrovamento di un’altra ragazza – Ronette Polanski – mentre in stato confusionale si aggirava per i boschi  circostanti. Ronette entra però in coma prima di chiarire se le sue vicissitudini siano o meno legate a quelle di Laura, e ciò contribuirà a complicare le indagini del bizzarro tenente Dale Cooper, che finirà per farsi coinvolgere in modo sempre più profondo nelle vicende della cittadina. L’interrogativo “Chi ha ucciso Laura Palmer?” diventerà il motore della serie, che nelle mani di Lynch, da semplice giallo si trasformerà in un’avventura inquietante, grottesca e a tratti paranormale, in grado di tenere chiunque incollato allo schermo. Le prime due stagioni di Twin Peaks andarono in onda tra il 1990 e il 1991 e divenne subito una sorta di fenomeno collettivo, lasciando poi milioni di fan “orfani” una volta terminata.

Nel 2014, David Lynch e il produttore Mark Frost hanno annunciato la realizzazione di una miniserie da mandare in onda sul network Showtime nel 2016. Nonostante l’impegno, però, lo stesso Lynch nel marzo dell’anno successivo abbandonò il progetto a causa di problemi di budget, salvo poi accettare un nuovo accordo per la regia di tutti gli episodi propostogli da Showtime, convinto dagli appelli di alcuni attori del cast delle prime due stagioni che gli chiedevano di tornare. Le riprese iniziano nel settembre 2015 nello stato di Washington, e a dicembre Showtime diffonde il primo teaser della terza stagione, una specie di intervista a Michael Horse – che nella serie originale interpretava la parte di Tommy “Hawk” Hill – in cui vengono anche mostrati  alcuni operai intenti a montare il famoso cartello di benvenuto nella città visibile nella sigla di apertura.

La produzione tuttora è al lavoro per terminare le puntate entro l’inizio del 2017, anno in cui è prevista la trasmissione dopo un rinvio di un anno rispetto all’iniziale messa in onda. Attualmente non è chiaro di quanti episodi sarà composta la serie, come ha affermato il presidente di Showtime David Nevins: “Decideranno loro (David Lynch e Mark Frost, ndr), mi aspetto più di nove, ma non è definitivo. Conosco il programma delle riprese e poi monteremo il tutto negli episodi che ci sembreranno necessari”.

Di sicuro invece oggi c’è il cast rivelato dal network nelle scorse settimane, che conta 217 attrici e attori tra new entry (professionisti come Naomi Watts, Monica Bellucci, Laura Dern, Michael Cera, Tim Roth, Amanda Seyfried e musicisti come Trent Reznor, Eddie Vedder, Sharon Van Etten e Sky Ferreira) e “vecchie glorie” della serie, come la star di X-Files David Duchovny e Kyle MacLachlan. Sfogliate la gallery per scoprire i protagonisti principali e l’elenco completo, i nomi con l’asterisco sono i volti che recitarono già nelle due precedenti stagioni della serie.

Il Trono di Spade 6: le cose da sapere

VEDI ANCHE

Il Trono di Spade 6: le cose da sapere

Riproduzione riservata