del

Basta avere successo per essere una signora?

di Sabrina Barbieri
Vota la ricetta!

L'ultima è stata Naomi Campbell che ha picchiato Yvonne Sciò. Ma le cadute di stile delle dive non sono una novità, come leggerete nei profili (graffianti, però sinceri) di queste nove icone della femminilità. Sono le ragazze più belle e più invidiate. Eppure, dicono con malizia gli esperti, per diventare donne di classe devono farne di strada

L'ultima è stata Naomi Campbell che ha picchiato Yvonne Sciò. Ma le cadute di stile delle dive non sono una novità, come leggerete nei profili (graffianti, però sinceri) di queste nove icone della femminilità. Sono le ragazze più belle e più invidiate. Eppure, dicono con malizia gli esperti, per diventare donne di classe devono farne di strada

Un caffè con Donna Moderna

Hanno la ricchezza, la bellezza e l'età giuste per essere vere signore. Moderne, s'intende. Eppure in loro c'è qualcosa che non va. Qualcosa che le porta a scivolare sulle bucce di banana disseminate lungo la strada dello stile. Certo, non tutte le cadute sono uguali. Ci sono quelle imperdonabili di Naomi Campbell, che ha preso a calci e pugni l'amica Yvonne Sciò. E quelle divertenti di Valeria Marini, che ha firmato e presentato una collezione di intimo decisamente osé. Ma da che cosa si riconosce una vera signora nel 2005? «È un'impresa molto più complicata di un tempo» dice Lina Sotis, giornalista e scrittrice, regina indiscussa del bon ton.

«Trent'anni fa c'erano canoni precisi: vestire di blu a primavera, dei colori del bosco in autunno. Il trucco leggero ma sempre presente, il tono della voce misurato. Oggi, se una donna si veste e si comporta così, è un'ingessata». Ride e continua con un gioco di parole Lina Sotis: «La signora di adesso deve essere tutto fuorché "signora", ma deve avere tutti i requisiti interiori ed esteriori di una signora». Sempre più difficile. «Mi spiego: sì a vestiti da ragazza, sì a un modo di parlare giovane. Ma un cazzotto, come quello di Naomi, si può concedere solo in sogno.

Guarda la gallery con le "Signore .bocciate"

Di' la tua nel forum

E anche i troppi lifting fanno passare dalla categoria "signora" a quella della povera donna che non crede in se stessa». Così come certe scelte sbagliate: dall'abito al marito. Quindi capirete perché ognuna delle nove bellissime, ricchissime e invidiatissime di cui parliamo nelle prossime pagine di sé può dire: «Non sono una signora».

>>Anna Falchi

Ce la sta mettendo tutta. Anna Falchi, 33 anni, per diventare una vera signora. L'ex "miss calendario" ha un soprannome altisonante da difendere: Lady Finanza. Gliel'hanno dato per la storia con l'imprenditore Stefano Ricucci. Certo, per i due, marito e moglie dal 9 luglio, le cose non vanno a meraviglia in questa calda estate finanziaria (lui è tra i personaggi al centro del caso Bankitalia-Antonveneta). Eppure lei non esce mai dal ruolo. Niente dichiarazioni avventate, niente bikini succinti, niente vestiti mozzafiato. La sua parola d'ordine è sobrietà. Ma hanno un che di stonato quegli abitucci troppo scuri e accollati per il suo esplosivo corpo da valchiria. Sanno di farsa.

Riuscirà la bionda attrice a trasformarsi in una vera signora? Lo chiediamo a una nobildonna: la contessa Sibilla della Gherardesca. «Anna Falchi? E qual è? Scherzo, ma io queste aspiranti star le confondo. Un tempo le attrici si distinguevano per la personalità, ora sono tutte clonate: fisicamente e negli atteggiamenti. Le signore sono di altra levatura. Hanno carattere, spessore, talento. Sono famose per ciò che fanno, non per il corpo o il marito che si ritrovano». Insomma, Lady Finanza di strada ne deve fare ancora.

Guarda la gallery con le "Signore .bocciate"

Di' la tua nel forum

>>Carlonia di Monaco

È la principessa che visse tre volte. La prima, Carolina ha dato scandalo coi suoi discussi amori: Robertino Rossellini, il tennista Guillermo Vilas e poi il finanziere Philippe Junot. «Una testa calda, la definiva quando era una ragazza il padre Ranieri» dice la giornalista e scrittrice Enrica Roddolo, autrice del libro Principesse (Mursia). Poi è arrivata la seconda vita, quella della grande gioia (il matrimonio con Stefano Casiraghi e i tre figli) e del grande dolore (la morte di lui). Ed eccoci alla terza vita. Quella che la vede, oggi quarantottenne, accanto al principe Ernst di Hannover. Misurata, elegante. Quasi impeccabile, se non fosse per quel marito sbagliato.

Che fa a botte con i paparazzi e beve al punto da finire in ospedale. Una vera signora non sposa uno così. «In una logica monarchica queste nozze sono perfette. Ernst è imparentato con la regina Elisabetta, fa parte di una delle famiglie più blasonate d'Europa» continua Enrica Roddolo. «La stessa Grace lo aveva desiderato come genero, prima che la figlia sposasse Junot». Sarà, ma a noi quel marito manesco sembra tanto una caduta di stile.

>>Naomi Campbell
Era il 1998 quando una corte di Toronto ordinò a Naomi Campbell di seguire un corso di controllo dell'aggressività: la top model aveva alzato le mani su una sua assistente. Ma non si può dire che le lezioni siano servite granché. Perché Naomi, 35 anni festeggiati a maggio, nel vizietto è ricaduta più di una volta. L'ultima in un albergo di Roma il 30 luglio. A farne le spese è stata l'amica e attrice Yvonne Sciò che, dopo i calci e i pugni, è finita all'ospedale. Il motivo della lite? Pare un ritardo di Yvonne. Dall'ingresso nel club delle signore la bella Naomi sembra lontana anni luce. «Per carità. La Campbell piace solo a noi italiani. E, infatti, trova sempre fidanzati qua» commenta Lina Sotis. «Ma ovunque è considerata una ragazzaccia insopportabile, antipatica e priva di grazia anche quando fa beneficenza».

E ne fa tanta, a dire il vero. Assottigliando un po' la valanga d'oro che le entra in tasca: 60 mila euro a sfilata, 200 mila a campagna pubblicitaria e un patrimonio personale stimato attorno ai 25 milioni di euro. «Comunque sia, non credo che a lei interessi entrare nel club delle signore» conclude Lina Sotis: «Fa parte di quella terrificante categoria di donne che indossano gli stivali al mare...».

Guarda la gallery con le "Signore .bocciate"

Di' la tua nel forum

>>Mariah Carey

È tornata in vetta col disco The emancipation of Mimi, che negli Usa ha già venduto tre milioni di copie. Ha partecipato al Live 8 del 2 luglio e il 28 agosto la vedremo a Miami per gli Mtv Music Awards. Ma Mariah Carey, 35 anni, il suo problema non l'ha ancora risolto. E non stiamo parlando delle fallimentari questioni di cuore e dello stress da lavoro che nel 2001 l'hanno costretta a un ricovero. Quella è acqua passata: dopo la fine dell'amore con il collega Luis Miguel, la cantante americana si dichiara serena, pronta ad affrontare il nuovo successo. No, stiamo parlando del look. Che Mariah non azzecca mai. Sempre troppo strizzata, troppo spogliata. Con abiti che sembrano due taglie sotto quella giusta.

«Ha una voce strepitosa, talmente bella che non avrebbe bisogno di esagerare con l'immagine. Potrebbe puntare tutto sulla professionalità e l'eleganza. Invece...» commenta Katia Noventa, conduttrice su RaiUno di Oltremoda (la vediamo anche a Uno Mattina Estate intervistare i più grandi stilisti del momento). «Invece, se cerco nella memoria un momento in cui Mariah Carey aveva un look azzeccato, mi viene in mente solo la copertina di un disco di canzoni natalizie: lì, vestita da Babbo Natale, era perfetta».

Manuela Arcuri

Ha occupato "militarmente" copertine e pagine dei rotocalchi estivi, sempre abbracciata al suo flirt, la medaglia d'oro di scherma Aldo Montano. L'abbiamo vista al mare, in città, in campagna, all'aeroporto, ovunque. Diciamo che Manuela Arcuri, classe 1977, non si è risparmiata con i paparazzi. Eppure, alla discrezione una signora dovrebbe tenere. «Ma Manuela non è una signora!» esclama ridendo Roberto Alessi, vicedirettore di Star+Tv. Cosa intende? «L'aspetto, certo, è femminile, un maestoso décolleté, un fondoschiena da urlo, perfino le caviglie sono da battaglia. Ma sotto si nasconde un animo maschile.

Mi spiego. Adesso sembra la fidanzatina d'Italia, ma prima di incontrare Montano non si faceva scrupoli ed era capace di usare gli uomini come dei kleenex. Calciatori, modelli, imprenditori, ne ha girati tanti, compreso lo sceicco Mahammed Al Habtoor, che ha piantato in asso nonostante i miliardi. Manuela è un Dongiovanni donna, potremmo dire. Una che ammette senza vergogna che l'altro sesso le piace. E questo una vera signora non dovrebbe mai dimostrarlo apertamente».

Guarda la gallery con le "Signore .bocciate"

Di' la tua nel forum

>>

Stéphanie Grimaldi
Non è perché la lista dei suoi fidanzati e mariti è lunga quanto i titoli di coda di un kolossal e comprende cuochi di palazzo, equilibristi di circo, maestri di sci, barman e camerieri. No, non è per questo che Stéphanie di Monaco, 40 anni compiuti a febbraio, non ci pare una signora. Non è neppure per il fisico da buttafuori (con tanto di tatuaggi) che l'ultimogenita dei Grimaldi esibisce, quasi sempre in perizoma, dalle piscine di Montecarlo. C'è dell'altro. «È una persona che non ha trovato il suo posto» dice la giornalista e scrittrice Enrica Roddolo, autrice del libro Principesse (Mursia).

«È l'eterna ragazzina, la piccola di casa alla quale ogni capriccio è concesso. Ma se sei nata principessa, anche se non devi più rispettare l'etichetta ottocentesca, un minimo lo dovrai pur fare. Per esempio essere presente nelle occasioni in cui tutti si aspettano che tu ci sia e andarci con l'abito giusto. Lei non lo fa. Forse il fratello Alberto le affiderà più responsabilità. So che vorrebbe delegarle la gestione delle attività umanitarie della famiglia. Questo potrebbe aiutarla a crescere». Come dire: prima di diventare una signora, Stéphanie deve diventare una donna. Nonostante i tre figli, nonostante poche ex ragazze abbiano vissuto la vita come lei.

>>Victoria Beckham

Fino all'aprile del 2004 Victoria Adams, l'ex Spice Girl, era la ragazza inglese che aveva sposato il calciatore (e miliardario) più bello del mondo, David Beckham, e con lui aveva costruito una splendida famiglia. Tutti lì a nuotare nell'oro, nei diamanti e nella felicità. Ma, ad aprile dell'anno scorso, lo scandalo. Si scopre che David ha avuto un'amante, anzi due. E la moglie che fa? Non si vendica, lo perdona e resta incinta del terzo figlio. Poi, a maggio di quest'anno, per i 30 anni di lui (lei ne ha 31), lo porta a Venezia e gli organizza una festa da mille e una notte: 100 invitati e 700 mila euro di spesa. Una vera signora, direte voi.

Ma ne siete proprio sicure? No, Victoria è troppo perfetta per convincere davvero. Anche nel look. «Sempre bella, sempre in ordine, sempre griffata» commenta Katia Noventa, la conduttrice di Oltremoda (RaiUno). «Sceglie Dolce e Gabbana, che sono tra gli stilisti più bravi, ma non sa dare un tocco personale alla sua immagine. Ogni tanto potrebbe anche sfoggiare una borsa d'epoca comprata al mercatino, ma non lo fa. È una vittima della moda». E dove sta il problema? «È un comportamento che rivela scarsa personalità» dice Katia Noventa. E una signora senza personalità che signora è?

Guarda la gallery con le "Signore .bocciate"

Di' la tua nel forum

>>Valeria Marini

L'ultima l'ha combinata il mese scorso: durante le sfilate dell'Alta moda a Roma, ha presentato la sua linea di lingerie "Seduzioni". Sarti e stilisti hanno gridato allo scandalo: «Più che biancheria intima sembra roba a luci rosse» è stato il commento più gentile. Ma la soubrette e attrice Valeria Marini, 38 anni, va avanti imperterrita. Come ha difeso a spada tratta il suo fidanzato in disgrazia, Vittorio Cecchi Gori, nonostante gli altri la sconsigliassero, così ora continua a spingere sull'acceleratore del sexy che più sexy non si può. Un acceleratore non proprio signorile. «Diciamo che Valeria ci gioca, e molto, con questa parte» commenta Umberto Brindani, direttore del settimanale Chi. «Nell'ultima intervista rilasciata al nostro giornale, ha stilato le sue regole di seduzione. Al primo posto ha messo questa: "Prima di indossarlo, metti il perizoma nel freezer: ti darà una sensazione molto erotica"». Esagerata! Brindani prova a difenderla: «È il suo personaggio». Vero. E i vestiti "mostro-tutto", il trucco da set cinematografico anche in spiaggia, le pose da vamp fanno il personaggio. Ma la signora proprio no.

>>Kate Moss

Stanno insieme, non stanno insieme. Lui, Pete Doherty, del gruppo rock Babyshambles, salta concerti e tour. La scusa sono le litigate con la fidanzata, la top model Kate Moss, 31 anni. Lei, a sua discolpa, afferma: «Non posso più sopportare le mattane, le zuffe e le sbronze di Pete». Cara Kate, come darti torto? Ma cosa possiamo fare se nella scelta degli uomini sei, diciamo così, un po' spericolata? «La selezione dei partner è la più grave caduta di stile di questa bella modella inglese» commenta Roberto Alessi, vicedirettore di Star+Tv.

«Una vera signora si accompagna sempre a un uomo di peso. Lei, invece, ne ha collezionati solo di inaffidabili. Perfino Johnny Depp è stato con lei nel momento più turbolento e nero della sua vita (ora lui vive in Francia e fa il tenero papà, al fianco di Vanessa Paradis). Sembrava che Kate si fosse calmata diventando mamma di Lila Grace, nel 2002. Ma poi del padre di sua figlia, il giornalista di moda Jefferson Hack, non si è più sentito parlare: lei l'ha fatto sparire in un batter d'occhio. Probabilmente non era abbastanza "maledetto". Del resto è difficile immaginare Kate Moss lady di una tenuta di campagna, mentre prende il tè delle cinque con le amiche». No, la spericolata Kate non si lascia redimere.

Guarda la gallery con le "Signore .bocciate"

Di' la tua nel forum

L'opinione di... Alfonso Signorini, vicedirettore di Chi

Loro sì che hanno stile

>>Lavinia Biagiotti Cigna

«È difficile per una figlia d'arte come

lei trovare il proprio spazio senza andare avanti a colpi di "mia madre è, mio padre è". La giovane Lavinia

(ha 27 anni), invece, ce l'ha fatta, con discrezione e classe. E io penso

che la discrezione sia una caratteristica che va sempre stimata e premiata».

>>Lorella Cuccarini
«La neoquarantenne signora del

varietà ha decisamente classe. Il suo merito più ammirevole è stato riuscire

a separare nettamente la carriera e

la vita privata. Non si è mai fatta pagare per farsi fotografare con il marito

e i quattro figli: e questa, nel mondo dello spettacolo, è una vera rarità».

>>Afef Jnifen

«La signora Tronchetti Provera, 42

anni, è anticonformista senza essere scandalosa. Nessuno come lei sa

rendere eleganti un paio di jeans e una semplice T-shirt bianca. E siccome quest'anno in spiaggia va il nudo spinto, lei ha deciso da fare il bagno in mare vestita, con maglietta e pantaloncini».

>>Gwyneth Paltrow

«Lei l'eleganza ce l'ha nel Dna. 33 anni, considerata l'erede naturale

di Grace Kelly per bellezza e grazia, l'attrice Gwyneth Paltrow riesce a essere chic e popolare allo stesso tempo. Un connubio molto difficile da trovare, soprattutto in questi tempi

in cui la volgarità domina ovunque».

Guarda la gallery con le "Signore .bocciate"

Di' la tua nel forum

>>Letizia Ortiz
«L'aria del Palazzo reale di Madrid ha un po' intristito la trentatreenne pricipessa delle Asturie. Anche se resta bellissima, con quel suo abbigliamento classico,

ma originale. Spero che dopo il parto rispolveri tutta la classe di quando, prima di sposare il principe Felipe, era una donna in carriera sicura e determinata».

>>Rania di Giordania

«È una principessa più nel sangue

che nel censo: la trovo splendida proprio nella sua quotidianità, quando indossa pantaloni a sigaro, camicie bianche, bei gioielli. Ma senza strafare, con i capelli raccolti a crocchia.

Una signora di 35 anni di un'eleganza "minimal" che trovo irresistibile».

Guarda la gallery con le "Signore .bocciate"

Di' la tua nel forum

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna