del

Gabriel Garko a Sanremo sarà il ragazzo della porta accanto

di Mattia Carzaniga
Vota la ricetta!

Con Garko arriva al Festival di Sanremo il "valletto". Una sorpresa per tutti, anche per lui. Che qui si dichiara timido. Ma com'è possibile, ci chiediamo, viste tutte le scene di nudo che ha girato finora?

Con Garko arriva al Festival di Sanremo il "valletto". Una sorpresa per tutti, anche per lui. Che qui si dichiara timido. Ma com'è possibile, ci chiediamo, viste tutte le scene di nudo che ha girato finora?

Un caffè con Donna Moderna

La notizia è stata una delle più linkate (e spernacchiate) del web dopo l'annuncio alla conferenza stampa di ieri. Ma perché Gabriel Garko, il sex symbol da casalinghe (e non solo) finirà sul palco dell'Ariston? Il conduttore del Festival Carlo Conti giustifica la sua scelta scherzando: "Quest'anno, per compensare la bruttezza maschile che porto sul palco con la mia presenza, ho cercato di spiazzare con uno dei massimi rappresentanti della bravura e della bellezza che ci sono in Italia". "Per me è stata una vera sorpresa - replica il diretto interessato - forse perché ho l'abitudine di sottovalutarmi. Carlo mi ha chiamato al telefono, stavo guidando in autostrada e, pur non avendo grande confidenza, ho iniziato a insultarlo, pensavo mi stesse sfottendo".

Icona trash
Torinese, 43 anni, volto simbolo della fiction mélo-trash di Canale 5 (presto andrà in onda Non è stato mio figlio, con Stefania Sandrelli nei panni di sua madre), icona idolatrata e discussa (ultimamente per i presunti ritocchini alla faccia), ancora non si sa quale sarà il suo ruolo al Festival. Insieme a Carlo Conti ci saranno anche Madalina Ghenea ("la bella", già vista in Youth di Paolo Sorrentino nella parte di Miss Universo, nientemeno) e Virginia Raffaele ("la simpatica", celebre per le imitazioni di Belén Rodriguez e Ornella Vanoni), ma a Gabriel Garko che parte toccherà?

Sul palco in ciabatte?
Di certo le signore (e, ripetiamo, non solo) saranno contente della sua presenza, ma come se la caverà nei panni del co-conduttore? "Sono molto timido" ha rivelato lui ieri. "Anche se mi spoglio sempre, sono abituato a proteggermi dietro a un personaggio. Per la prima volta mi troverò su un palcoscenico e ho deciso di essere realmente me stesso, come sono quando sto a casa, senza costruirmi una corazza che mi protegga come quando giro un film". Gabriel Garko ragazzo della porta accanto, e purtroppo per le fan, non svestito. Oppure, chissà, si produrrà in balletti e cambi d'abito come ogni "valletta" che si rispetti? Il 9 febbraio sapremo la risposta.

Un caffè con Donna Moderna