del

In Costa Smeralda tutti vogliono… lui

di Mariella Boerci
Vota la ricetta!

Altro che megavilla e superyacht! Il nuovo oggetto del desiderio dei ricchi e famosi in vacanza sotto il sole della Sardegna è un attrezzo per il fitness. Che in 80 centimetri sostituisce un'intera palestra. Ein dieci minuti al giorno assicura un fisico bestiale

Altro che megavilla e superyacht! Il nuovo oggetto del desiderio dei ricchi e famosi in vacanza sotto il sole della Sardegna è un attrezzo per il fitness. Che in 80 centimetri sostituisce un'intera palestra. Ein dieci minuti al giorno assicura un fisico bestiale

Un caffè con Donna Moderna

Chissà se la maga-numerologa dei vip Tiziana De Marchi aveva previsto che il Power Plate, già oggetto di culto fra i divi di Hollywood, sarebbe stato l'attrezzo per il fitness più "cool" dell'estate anche in Costa Smeralda. In ogni caso, lei la pedana vibrante che oltreoceano ha rimesso in forma Julia Roberts e Demi Moore ce l'ha. E non solo ha già perso alcuni dei chili superflui, ma ha attirato nel suo villone a picco sul mare di Porto Rotondo i famosi di passaggio in Sardegna. A caso: Marta Marzotto, Simona Ventura, Bobo Vieri, Nina Moric, Gianluigi Buffon, Alena Seredova.

Tutti pazzi per il macchinario che in 80 centimetri per 80 sostituisce un'intera palestra. Una moda passeggera che rientra nella movida estiva dei "costacei", come vengono chiamati i supervip della Costa Smeralda? Tutt'altro. E lo dimostra l'elenco di quelli che, in barca o in villa, hanno già il Power Plate: da Tom Barrack, il nuovo padrone della zona più esclusiva della Sardegna, all'editore Alberto Rusconi, dal petroliere Mario Merello agli stilisti Valentino e Roberto Cavalli. Senza contare i tanti celebri e no che, di giorno in giorno, allungano una lista d'attesa già chilometrica. A cominciare dal patron della Renault Formula 1 Flavio Briatore, che ha ordinato la macchina della Icon Health & Fitness per la palestra della sua ultima barca, il Force Blu One, un'aragostiera di 70 metri con mega beauty farm.

O la parlamentare Daniela Santanchè, ancorata in questi giorni nelle acque di Cala di Volpe con un Baglietto: 22 metri di puro lusso da cui scende solo per fare colazione in un prestigioso cinquestelle(dove un cappuccino costa 18 euro) o per allenarsi sullo yacht di Briatore, in attesa che in autunno le venga consegnato il suo Power Plate. Mentre Fiona Swarovski, la bella ereditiera dei cristalli, vorrebbe addirittura due pedane: una per la villa di Porto Rotondo, l'altra per la magione di Capri. Così da non dover rinunciare né all'amato champagne Crystal (che beve, con ghiaccio, in calici oversize) né alla linea. In ogni caso, anche per lei il discorso è rimandato all'autunno.

La verità è che, in questo paradiso terrestre con il tasso di vip per metro quadro più alto del mondo, è un guaio non avere il fantastico macchinario che fa status. Tanto più che, oltre a regalare risultati che gli "addicted" assicurano strepitosi, il Power Plate fa risparmiare tempo: bastano dieci minuti per bruciare le calorie di un'ora e mezzo di pesi. Per questo ci aveva fatto un pensierino anche un impegnatissimo principe del foro milanese, Salvatore Trifirò, in rada a Porto Cervo con il suo Swan di 42 metri e il suo personal trainer, con cui fa due ore di ginnastica ogni giorno. Certo, avere a disposizione 110 minuti in più è una tentazione molto forte. Anche in vacanza in Costa Smeralda, dove una giornata tipo offre ogni sorta di passatempi: dall'elicottero Superfly (fa molto chic noleggiarlo, a 2 mila euro all'ora, per andare a mangiare le ostriche in Costa Azzurra) alle lezioni private di cinese da 150 euro all'ora in voga tra gli imprenditori che abitano le ville tra Porto Rotondo e Cala del Faro.

Qui la Icon Health & Fitness ha consegnato la maggior parte dei primi Power Plate in commercio (la macchina è sul mercato da tre mesi). Tutti modello Next Generation, quello superprofessionale da 12 mila euro Iva compresa. E tutti scelti unicamente per le caratteristiche tecniche, visto che una regola non scritta vieta ai "costacei" di chiedere il prezzo: «Se devi domandare quanto costa, significa che non te lo puoi permettere».

Soltanto quelli che "vorrei-ma-non-posso" optano per il modello Personal, 3.990 euro Iva compresa. Chissà perché in Costa Smeralda, la Icon non ne ha consegnato neppure uno. E la recessione economica che fa fremere il Paese? Non siamo diventati più poveri? Non tutti. Anzi, il circolo dei super ricchi non solo si è allargato, ma impone ai nuovi adepti consumi da aristo-club. Soprattutto in Costa Smeralda. Dove al Billionaire, il locale supervip di Flavio Briatore, una bottiglia di Matusalemme Crystal costa 16.500 euro. E Bobo Vieri, in una sera di luglio, ne ha ordinate (e pagate) tre senza fiatare. Poi ci stupiamo se qui nessuno compra il Power Plate più economico? Andiamo, se non si spende e spande, che gusto c'è a essere milionari?

Come funziona il Power Plate
È l'oggetto del desiderio dei vip della Costa Smeralda. Ma non solo. Perché Power Plate, il nuovo macchinario per il fitness inventato dall'olandese Guus Van Der Meer, promette di realizzare il sogno di tutti:

una forma fisica strepitosa senza fatica. In che modo? «Due volte alla settimana si sale per dieci minuti sulla pedana vibrante e, seguiti rigorosamente da un personal trainer, si assumono oltre 30 diverse posizioni: in piedi, in ginocchio, sdraiati» spiega Giovanni Lato, presidente di Icon Health & Fitness, la società che distribuisce Power Plate in Italia. Non è necessario eseguire degli esercizi veri e propri.

«Sono le vibrazioni a far lavorare tutti i muscoli del corpo» continua Lato. «In una seduta si bruciano più di 400 calorie, l'equivalente

di 90 minuti di allenamento con i pesi. Così possiamo dimagrire e tonificarci. Il massaggio continuo, infatti, riduce la cellulite». Power Plate

si trova nelle palestre e nei centri benessere. Per sapere quali sono i

più vicini a voi, telefonate allo 0755910180 o cliccate su www.powerplate.it.

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna