del

Su Netflix ritorna “Una mamma per amica”: 5 cose che ci aspettiamo di trovare

di Luca Fiorini
Vota la ricetta!

Ritorna la serie cult Una mamma per amica, con 4 episodi da 90 minuti. Tu cosa vorresti che succedesse?

Ritorna la serie cult Una mamma per amica, con 4 episodi da 90 minuti. Tu cosa vorresti che succedesse?

Un caffè con Donna Moderna

A 8 anni di distanza dalla puntata conclusiva, in concomitanza con il lancio di Netflix in Italia, i fan di Una mamma per amica possono dirsi soddisfatti: la serie dei coniugi Sherman-Palladino (già produttori dei Griffin e sceneggiatori di Pappa&Ciccia) si appresta infatti a tornare, con quattro nuovi episodi da 90 minuti ciascuno. Un autentico revival in formato mini-serie, grazie all'accordo fra Warner Bros e Netflix, la piattaforma americana di streaming on demand.

Mamma e figlia: coppia che vince non si cambia
E se nessuna notizia ufficiale è stata ancora rilasciata sulla composizione del cast (ma è improbabile il ritorno di Liza Weil, alias Paris Geller, già nel thriller giudiziario "Le regole del delitto perfetto"), ciò che è certo è che Lauren Graham e Alexis Bledel, le due attrici protagoniste, non mancheranno.

Ecco allora, aspettando il loro ritorno e rivangando le vecchie glorie, 5 cose che ci aspettiamo di trovare nei nuovi episodi di Una mamma per amica:

1) Il matrimonio fra Lorelai e Luke, di cui si intendeva il (faticato) riavvicinamento sul finire dell'ultima serie. Ma che vorremmo rivedere più stretti e complici che mai nei nuovi episodi di Netflix.

2) Il ritorno di fiamma fra Rory e Jess. Che no, non era certo nel novero dei "migliori partiti", da piccolo. Ma che il tempo avrà reso più saggio, perfetto per fare coppia con la neo penna del New York Times, Rory Gilmore.

3) Il prosieguo dell'amicizia fra Rory e Lane. Le abbiamo viste l'ultima volta impegnate su progetti diversi (l'avvio della carriera giornalistica, per la prima, e la gestione di una coppia di gemelli, nel caso dell'altra). Ma sono sempre state unitissime, negli alti e nei bassi. E adoreremmo che ancora lo fossero.

4) L'addio ufficiale al padre di Lorelai e nonno di Rory, Richard Gilmore. Per omaggiare la scomparsa del suo interprete, Edwar Herman, morto di cancro al cervello nel dicembre 2014. E perché il suo personaggio fece da perno nella vita delle due protagoniste.

5) La ristrutturazione del Dragonfly In, l'albergo gestito da Lorelai, che ameremmo ritrovare più moderno negli arredi, con intatti il calore di un cottage e l'eclettismo di tutti coloro che sono passati di lì.  

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna