del

Con Donna Moderna sei straordinari libri sull’amore firmati Crepet

di Sabrina Barbieri
Vota la ricetta!

La magia dell'innamoramento, l'intensità della passione, la sofferenza dell'abbandono. Uno degli psichiatri più autorevoli e ascoltati dalle donne ha preparato per voi una collana da non perdere. Per capire i volti diversi di un sentimento unico

La magia dell'innamoramento, l'intensità della passione, la sofferenza dell'abbandono. Uno degli psichiatri più autorevoli e ascoltati dalle donne ha preparato per voi una collana da non perdere. Per capire i volti diversi di un sentimento unico

Un caffè con Donna Moderna

Cosa c'è di più coinvolgente di una passione? Quali misteri ci sono dietro a un innamoramento? Cos'è quella magica alchimia che unisce due persone? Sui segreti del più nobile e "caldo" sentimento si è cimentato il famoso psichiatra Paolo Crepet e ha deciso di rivelarceli, uno per uno. Si intitola infatti I volti dell'amore la straordinaria collana di libri tutta dedicata alle lettrici e ai lettori di Donna Moderna. Sei volumi, per capire cosa c'è dentro la nostra anima e cosa ci fa battere il cuore. Si parte la prossima settimana con Innamorarsi (a soli 1,90 euro più il prezzo della rivista) e si prosegue con L'eros, La gelosia, Gli incontri sbagliati, Dirsi addio e Parlarsi, capirsi (tutti a 3,50 euro più il prezzo della rivista).

Con linguaggio semplice e diretto, Crepet insegna a "sentire" i sentimenti, ad accogliere le emozioni. Volete un assaggio? Abbiamo invitato l'autore in redazione a parlare d'amore. Qui trovate il racconto della chiacchierata tra Crepet e dieci giornaliste di Donna Moderna.

Sabrina «Mi stupisce la facilità con cui tanti passano da una storia all'altra. Veri innamoramenti o illusioni?».

Crepet «L'innamoramento può durare anche solo un weekend. È una ginnastica che tiene vivi gli ormoni. L'amore è altro, è un sentimento maturo, richiede una conoscenza profonda. Ti prende sotto la pelle, non sulla pelle».

Il forum per dire la tua sull'amore

I video dell'incontro tra Paolo Crepet e le giornaliste di Donna Moderna: 1; 2; 3; 4; 5; 6; 7; 8; 9

Per vedere i video scarica Real Player

Silvia «Ma è vero che ci innamoriamo sempre della stessa persona, cioè di tipi molti simili?».

Crepet «C'è chi va da 30 anni in vacanza nello stesso posto e chi morirebbe all'idea di andarci due volte di seguito. In amore è uguale. C'è chi non osa e chi è curioso e sperimenta, finendo anche nei guai. Ma è meglio morire di guai che di noia».

Lucia «Infatti nell'innamoramento ci si butta, non si ha paura. Come mai, invece, quando il legame diventa amore, tanti si tirano indietro?».

Crepet «Sono soprattutto gli uomini ad avere paura. Quelli dietro i quali ci sono di solito madri che vogliono i figli tutti per sé e quindi gli inculcano l'idea che non c'è donna migliore di loro».

Giosi «A proposito, cosa dobbiamo pensare dei ragazzini di oggi che vogliono bruciare le tappe dell'amore? Amici insegnanti mi dicono che i rapporti sessuali alle medie sono quasi una prassi».

Crepet «Non scandalizziamoci. I 12 anni di oggi sono i 16 dei miei tempi. Se ti fai un po' di anticorpi con esperienze traumatiche nell'adolescenza, forse fai meno il cretino a una certa età. Il problema è che noi viviamo in un mondo ossessionato dal sesso. Ma il sesso non è così importante».

Elena «Proprio ieri sera in tv qualcuno definiva la nostra società "orgasmocentrica". Come dire: se non si arriva all'orgasmo, restiamo insoddisfatti».

Crepet «C'è di più. Ci richiedono una carica esplosiva in tutto quello che facciamo. Non a caso vanno di moda le sostanze che accelerano i ritmi: la cocaina, le anfetamine. Per fortuna cominciamo a capire che amore e eros vanno declinati più lentamente».

Antonella «L'amore si fonda soltanto sul sentimento o lascia spazio alla razionalità?».  

Crepet «Se stai con un uomo solo per il sentimento, quell'amore non è forte, è fragilissimo. Diventa molto più solido se ci sono dei figli, degli interessi comuni, anche economici».

Lucia «Sta dicendo che c'è amore dove c'è interesse?».

Il forum per dire la tua sull'amore

I video dell'incontro tra Paolo Crepet e le giornaliste di Donna Moderna: 1; 2; 3; 4; 5; 6; 7; 8; 9

Per vedere i video scarica Real Player

Crepet «No. Dico che la storia dell'amore forte, senza fine, è una balla. La realtà è che oggi nella classe di mia figlia la metà dei ragazzi ha genitori separati. Nella mia ce n'era uno».

Sabrina «Dobbiamo arrenderci: il sentimento amoroso prima o poi finisce».

Crepet «Sì, accettiamo l'idea che in una vita non c'è un amore, ce ne sono alcuni. Chi ne ha avuto uno solo ha vissuto meno. Salvo eccezioni. Mia madre e mio padre, per esempio. Si tenevano per mano, innamorati, a 70 anni. Ma io non potrei vedermi accanto alla donna con cui stavo 20 anni fa. Ho richieste diverse, sono cresciuto. Sentiamoci liberi di amare più persone nella vita».

Marina «Il problema è che quando una storia finisce la si vive come una sconfitta, un fallimento».

Crepet «Ma non è un dolore anche vivere con la noia? Non è una negazione di sé sapere che non si ha il coraggio di chiudere una storia senza più senso?».  

Maria Elena «A me sembra che questa idea di libertà ce l'abbiano già tanti ultratrentenni che non vogliono prendere impegni. Sa quante amiche ho che si lamentano di questi uomini in fuga!».

Crepet «Invece di lamentarsi e collezionare bastardi, si fermino, stiano un po' sole. Imparino a conoscersi».  

Francesca M «Non metto in discussione la libertà, ma io sogno di arrivare a 70 anni mano nella mano di mio marito. Sono una romantica fuori moda?».

Crepet «Ma io non sono per il collezionismo. Dico però: rendiamoci conto che l'amore è fragile e solo se ne siamo consapevoli possiamo difenderlo».

Francesca G «Possiamo e dobbiamo difenderlo?».

Crepet «Certo. È come andar per mare. Solo se sai che rischi il naufragio, eviti il disastro. Come spiego nei libri che ho scritto per voi».

Il forum per dire la tua sull'amore

I video dell'incontro tra Paolo Crepet e le giornaliste di Donna Moderna: 1; 2; 3; 4; 5; 6; 7; 8; 9

Per vedere i video scarica Real Player

>>Il primo volume sull'innamoramento, in edicola fra sette giorni

Sei libri per parlare d'amore firmati dallo psichiatra Paolo Crepet,

in una collana dal titolo "I volti dell'amore". Il primo volume, Innamorarsi,

sarà in edicola la prossima settimana assieme a Donna Moderna al prezzo speciale di 1,90 euro più il

costo della rivista. Pagina dopo pagina, Crepet risponde alle domande che tutti noi ci poniamo,

e lo fa con il suo tipico linguaggio: semplice, diretto, schietto. Ci

spiega che cos'è l'innamoramento, come si fa a capire se si è davvero innamorati

o se si tratta di infatuazione. Ci parla degli amori virtuali, delle cotte, dei rapporti tra chi non è più giovane. Ci fa capire quando dall'innamoramento si passa all'amore. Ma perché c'è il bisogno di questa guida sentimentale? «Se oggi noi facessimo

un censimento per stabilire quanti sono i bravi amanti, scopriremmo che sono pochi quelli che sanno amare, che non vuol dire volere bene» sostiene Crepet. «Per questo è importante "imparare" l'amore».

Il forum per dire la tua sull'amore

I video dell'incontro tra Paolo Crepet e le giornaliste di Donna Moderna: 1; 2; 3; 4; 5; 6; 7; 8; 9

Per vedere i video scarica Real Player

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna