del

Hai problemi col sesso?

di Silvia Calvi
Vota la ricetta!

In tutta Italia parte oggi la Settimana del benessere sessuale. Ecco cos'è e come partecipare ai vari appuntamenti

Un caffè con Donna Moderna

In tutta Italia parte oggi la Settimana del benessere sessuale. Ecco cos'è e come partecipare ai vari appuntamenti

Difficoltà a raggiungere l’orgasmo, dipendenze sessuali, calo del desiderio, timori da “prima volta”, confusione sul proprio orientamento, disfunzione erettile, anorgasmia. Se fai parte dei 16,5 milioni di italiani che soffrono di uno dei disturbi della sfera sessuale, non rimandare più. Da oggi, per una settimana (fino al 3 ottobre) oltre 200 specialisti della Fiss (Federazione italiana di sessuologia scientifica) offrono una seduta gratuita.

Visite gratuite Basta andare sul sito www.fissonline.it per trovare il sessuologo più vicino a casa e fissare un appuntamento. «Vorremmo che tutti, anche i più giovani, potessero vincere così l’imbarazzo che, purtroppo, ancora oggi rappresenta un blocco alla sola idea di andare da uno specialista a parlare di una sfera tanto intima» spiega Roberta Rossi, sessuologa e presidente della Fiss. «Ma non affrontare questo tipo di problemi significa negarsi la possibilità di vivere bene una dimensione molto importante della vita, come, di recente, ha ribadito anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità».

Incontri nelle scuole  Sparita l’educazione sessuale dai programmi scolastici (ma il 98% degli intervistati dalla Fiss per questa occasione vorrebbe che fosse reintrodotta), durante la Settimana del benessere sessuale gli specialisti attiveranno anche degli sportelli d’ascolto per i ragazzi. Sia attraverso colloqui individuali sia con incontri nelle classi. In quali istituti? Sempre sul sito della Federazione si trova l’elenco delle scuole che hanno accettato di ospitare medici e sessuologi.

La top ten dei problemi Contraccezione (preservativo, questo sconosciuto); malattie sessualmente trasmissibili ma anche i nuovi trend come il sexting, in grande espansione tra i giovani e gli adulti, cioè l’invio di foto e video sessualmente espliciti o di testi hot. Un fenomeno con luci e ombre: per alcune coppie è un modo per riaccendere il desiderio, per i giovani può essere un’esperienza
troppo forte e con derive di mercificazione del corpo. «Sono tutti temi importanti, che tratteremo con i ragazzi ma anche attraverso dibattiti e incontri gratuiti aperti a tutti» conclude l’esperta. «Perché il primo passo parte sempre da una corretta informazione. Così si trova poi il coraggio di affrontare i propri problemi e riscoprire finalmente, a ogni età, una sessualità felice e appagante»

Un caffè con Donna Moderna

Un caffè con Donna Moderna