In vacanza con i bambini nella valle dello Stubai

Credits: La valle dello Stubai
/5
di

Alessia Cogliati

C'è una montagna facile, baby friendly e a mezz’ora dal confine italiano. La Valle dello Stubai, in Austria, offre le maestose cime delle Alpi Retiche, boschi resi verdissimi da fiumi, cascate e laghi, passeggiate per tutte le gambe, esperte o no. E neve sempre. Il 9 novembre apre la stagione invernale sul ghiacciaio dello Stubai e il 25 e 26 novembre si tiene la Coppa del nondodiFreeski, sempre sul ghiacciaio.

Se stai pensando a una vacanza, ecco tre percorsi da non perdere.

Sulla neve

Il comprensorio sciistico sullo Stubaier Gletscher è il più grande dell’Austria: 26 impianti di risalita ti portano su 34 piste. Da ottobre gli sciatori esperti possono provare la discesa lunga 10 km dalla stazione a monte Wildspitz (3.210m) fino a valle (1.750m). E c’è persino una grotta di ghiaccio che puoi visitare per vedere da vicino morene, sfaccettature e inclusioni. Qui il bianco illuminato dal sole diventa verde, turchese e blu. A valle, sulla strada per tornare a Neustift, il parco Äuele è il posto perfetto per i bambini: ha percorsi a ostacoli, ponti sospesi e una zattera a corda per esplorare il laghetto.

Tra le cime

Ai piedi del gruppo del Kalkkögel, sulla terrazza dello Schlick 2000, vedi il panorama più bello. Prendi la funivia da Fulpmes e fermati nella stazione intermedia. Lì con una facile passeggiata di 10 minuti arrivi alla piattaforma sospesa nel vuoto che ti permette di ammirare le Alpi. Poi, imbocca il largo sentiero (ci passano anche i passeggini) che scende alla malga Schlicker Alm. Dopo uno strudel con panna, chiedi al proprietario di darti i dischi di legno per il Disc Trail. Sono la soluzione per convincere i bambini a percorrere tutta la valle in discesa. Si divertiranno a farli rotolare nella canaline costruite ai lati del sentiero, faranno gare di velocità e li useranno per sfidarsi a risolvere gli enormi rompicapo lungo il percorso.

In riva al fiume

Si chiama Sentiero delle acque selvagge e ti porta nel cuore verde della valle, tra cespugli di more e mirtilli, abeti rossi, betulle e ontani grigi. Se parti dalla riva destra del torrente Ruetz raggiungi in breve tempo la cascata di Grawa, la più grande delle Alpi orientali (l’università Paracelsus di Salisburgo ha dimostrato che un’ora trascorsa ai suoi piedi ha effetti benefici sulla respirazione). La seconda tappa, lungo l’antica strada degli alpeggi, è per escursionisti più esperti e porta al rifugio Sulzenhau Alm, circondato da tre cascate. Da qui arrivi al lago morenico Blaue Lacke e poi sotto al ghiacciaio Sulzenau.

QUI DORMI L’Activehotel Bergkönig è in posizione strategica e ha una Spa con piscina salata e stanza relax con il fieno (doppie da 90 euro, activehotel.at).

QUI TI DIVERTI Giochi d’acqua, scivoli e grotte di sale: lo Stubay è un grande centro sportivo alle porte di Telfes (da 8 euro, stubay.at).

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te