Uno dei fenomeni astronomici più originali e suggestivi è il cosiddetto “bacio” tra la Luna e la stella Spica, la quindicesima più brillante del cielo notturno. È quello che si potrà ammirare domenica 16 giugno dalle ore 21 circa fino a tarda notte. La congiunzione astrale – una delle più ravvicinate dell’anno – tra il nostro satellite e la stella più luminosa della costellazione della Vergine sarà visibile a occhio nudo. Per godersi lo spettacolo in modo ancora più ravvicinato è consigliabile un binocolo oppure telescopio anche per ammirare i crateri e le catene montuose che contraddistinguono il satellite della Terra.

Il “bacio” astrale fra la stella e la Luna

Domenica poco dopo le 21, la stella Spica – un corpo celeste particolarmente brillante e di colore azzurro – spunterà alla destra della Luna. I due oggetti celesti sembreranno talmente vicini da toccarsi, con la Luna che sembrerà “baciare” questo sistema binario formato da due stelle azzurre distanti circa 250 anni luce da noi.

Spica infatti, come precisa il sito StarWalk, non è una stella singola: è un sistema binario di stelle, che consiste di due stelle conosciute come Spica A e Spica B. Queste stelle orbitano così vicine l’una all’altra che nemmeno possono essere risolte come due stelle attraverso un telescopio. Inoltre, la loro gravità reciproca le deforma in una forma ovale.

donna al telescopio

L’evento nella grande costellazione della Vergine

L’evento astronomico si verificherà nel cuore della grande costellazione della Vergine, la seconda più estesa della volta celeste, di cui Spica è la rappresentante più brillante, seguita da Porrima, Vindemiatrix, Heze, Minelauva e le altre.

Il fenomeno osservabile fino a tarda notte

Normalmente la stella Spica è visibile da tutte le regioni popolate della Terra grazie alla sua vicinanza all’equatore celeste. Domenica 16 giugno, tuttavia, la stella potrebbe essere un po’ oscurata dal bagliore della Luna, che quella sera sarà particolarmente luminosa. La congiunzione astrale, che si potrà ammirare distintamente una volta calata l’oscurità, continuerà fino alle 02.20 circa di lunedì 17 giugno.