Emmy Awards: chi ha vinto i premi della tv Usa

Agli Oscar della tv americana trionfano Game of Thrones, Veep e The People vs O.J. Simpson: ecco tutto quello che c'è da sapere sulla serata di gala

Si è tenuta stanotte (ora italiana) la 68a edizione degli Emmy Awards, i più importanti premi internazionali della tv, paragonati a livello di importanza agli Oscar per il cinema. La cerimonia, presentata quest'anno dal comico Jimmy Kimmel, ha raccolto tutti gli attori (esordienti e veterani) delle serie tv più amate da critica e pubblico, confermando come il formato del serial tv viva oggi un momento di creatività eccezionale.

Game of Thrones e The People vs O.J. Simpson - American Crime Story hanno fatto incetta di premi, non sono mancate battute a sfondo politico sulle elezioni americane, elegantissimi abiti da red carpet e qualche discorso particolrmente emozionante, come quello di Rami Malek (Mr. Robot) e Jill Solloway (Transparent). Scoprite tutti i vincitori e le curiosità della serata nella nostra gallery! 

Game of Thrones - migliore serie drama, miglior regista drama (Miguel Sapochnik), miglior sceneggiatura drama (David Benioff e D.B. Weiss)

Trama: 
La serie, giunta alla sua 6a stagione, è tratta dal ciclo di romanzi Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R. R. Martin. Al centro le vicende di una serie di personaggi che vivono in un mondo immaginario costituito dal continente Occidentale (Westeros) e da quello Orientale (Essos).

In onda (in Italia): su Sky Atlantic.

Crediti foto: ufficio stampa

The People vs O.J. Simpson - American Crime Story - miglior miniserie; miglior sceneggiatura, film miniserie o speciale drammatico (D.V. DeVincentis), miglior attore non protagonista film, miniserie o speciale drammatico (Sterling K.Brown); miglior attrice protagonista film, miniserie o speciale drammatico (Sarah Paulson); miglior attore protagonista film, miniserie o speciale drammatico (Courtney B.Vance)

Trama: La serie antologica (spin-off di American Horror Story) ripercorre il processo per uxoricidio che negli anni’90 vide sul banco degli imputati l'ex giocatore di football O.J. Simpson.

In onda (in Italia): su Fox Crime.

Crediti foto: ufficio stampa


Veep - Vicepresidente incompetente - miglior serie tv commedia, miglior attrice protagonista serie commedia (Julia Louis-Dreyfus)

Trama: La sit-com racconta le vicende rocambolesche di Selina Meyer, che si trova a ricoprire il ruolo di Vice-Presidente degli Stati Uniti senza averne le capacità e combinando un sacco di guai.

In onda (in Italia): su Sky Atlantic.

Crediti foto: ufficio stampa

Louie Anderson (Baskets) - Miglior attore non protagonista serie commedia

Trama: Chip Baskets sogna da sempre di diventare un clown professionista, però dopo opo aver fallito ad una prestigiosa scuola parigina, è costretto a lavorare in un rodeo locale di Bakersfield, California.

In onda (in Italia): non ancora.

Crediti foto: Getty Images.

Alan Yang e Aziz Ansari (Master of None) - miglior sceneggiatura serie commedia

Trama: La serie racconta la storia di Dev, un attore trentenne che si ritrova a vivere alla giornata in una New York difficile e competitiva.

In onda (in Italia): Netflix.

Crediti foto: Getty Images.

Kate McKinnon (Saturday Night Live) - miglior attrice non protagonista serie commedia

Saturday Night Live è uno show storico della tv americana, in cui gli sketch risultano l’ingrediente principale.

Non è in onda in Italia.

Crediti foto: Getty Images.

Peter Scolari (Girls) - guest actor serie commedia

Trama: Quattro amiche si trasferiscono a New York e cercano di costruire qui una nuova vita. Tra di loro c’è Hannah, aspirante scrittrice che si vede tagliare i fondi dai propri genitori.


In onda (in Italia): MTV.

Crediti foto: Getty Images.

Tina Fey e Amy Poehler (Saturday Night Live) - guest actress serie commedia

Saturday Night Live è uno show storico della tv americana, in cui gli sketch risultano l’ingrediente principale.

Non è in onda in Italia.

Crediti foto: Getty Images.

Jill Soloway (Transparent) - regista serie commedia

Trama: La serie racconta la storia di una famiglia di Los Angeles che scopre che Mort, il proprio capo-famiglia, in realtà è un transessuale.

In onda (in Italia): Sky Atlantic.

Crediti foto: Getty Images.

Julia Louis-Dreyfus (Veep - Vicepresidente incompetente) - miglior attrice protagonista serie commedia

Trama: La sit-com racconta le vicende rocambolesche di Selina Meyer, che si trova a ricoprire il ruolo di Vice-Presidente degli Stati Uniti senza averne le capacità e combinando un sacco di guai.

In onda (in Italia): Sky Atlantic.

Crediti foto: Getty Images.

Jeffrey Tambor (Transparent) - miglior attore protagonista serie commedia

Trama: La serie racconta la storia di una famiglia di Los Angeles che scopre che Mort, il proprio capo-famiglia, in realtà è un transessuale.

In onda (in Italia): Sky Atlantic.

Crediti foto: Getty Images.

Regina King (American Crime) - miglior attrice non protagonista film, miniserie o speciale drammatico

Trama: Il veterano di guerra Matt Skokie viene ucciso nel corso di una irruzione nella sua casa e la moglie Gwen viene brutalmente aggredita. La serie ne segue le conseguenze, soprattutto dal punto di vista legale.

In onda (in Italia): non ancora.

Crediti foto: Getty Images.

Susanna Bier (The Night Manager) - regista film, miniserie o speciale drammatico

Trama: Jonathan Pine è un ex soldato dell'esercito britannico che si è rifatto una vita lavorando come direttore d'albergo, ma un giorno viene ingaggiato dall’agente dei servizi segreti Angela Burr per incastrare uno spietato uomo d’affari.

In onda (in Italia): Sky Atlantic.

Crediti foto: Getty Images.

Sterling K.Brown (The People vs O.J. Simpson - American Crime Story) - miglior attore non protagonista film, miniserie o speciale drammatico

Trama: La serie (spin-off di American Horror Story) ripercorre il processo per uxoricidio che negli anni’90 vide sul banco degli imputati l'ex giocatore di football O.J. Simpson.

In onda (in Italia): Fox Crime.

Crediti foto: Getty Images.

Sarah Paulson (The People vs O.J. Simpson - American Crime Story) - miglior attrice protagonista film, miniserie o speciale drammatico

Trama: La serie ripercorre un celebre fatto di cronaca, ovvero il processo per uxoricidio che negli anni’90 vide sul banco degli imputati l'ex giocatore di football O.J. Simpson.

In onda (in Italia): Fox Crime.

Crediti foto: Getty Images.

Courtney B. Vance (The People vs O.J. Simpson - American Crime Story) - miglior attore protagonista film, miniserie o speciale drammatico

Trama: La serie racconta un celebre fatto di cronaca, ovvero il processo per uxoricidio che negli anni’90 vide sul banco degli imputati l'ex giocatore di football O.J. Simpson.

In onda (in Italia): Fox Crime.

Crediti foto: Getty Images.

Hank Azaria (Ray Donovan) - guest actor drama

Trama: Ray Donovan è un faccendiere di Los Angeles che risolve con abilità e i problemi di molte personalità di spicco (atleti, cantanti e uomini d'affari), ma non riesce a fare lo stesso con la sua vita privata.

In onda (in Italia): Netflix.

Crediti foto: Getty Images.

Margo Martindale (The Americans) - guest actress drama

Trama: La serie, ambientata negli anni’80 (in piena guerra fredda), racconta la storia di una coppia di agenti del direttorato sovietico attivi negli Stati Uniti (sotto copertura).

In onda (in Italia): Fox.

Crediti foto: Getty Images.

Maggie Smith (Downtown Abbey) - miglior attrice non protagonista drama

Trama: La serie, ambientata nella fittizia Downton Abbey, racconta uno spaccato dell'aristocratica famiglia Crawley e dei loro servitori a partire dal 15 aprile 1912, data di affondamento del Titanic

In onda (in Italia): Rete 4 e La 5.

Crediti foto: Getty Images.

Ben Mendelsohn (Bloodline) - miglior attore non protagonista drama

Trama: I Rayburn sono una famiglia dalla reputazione impeccabile che vie nell'arcipelago delle Florida Keys. Peccato per Danny, la pecora nera della famiglia, che decide di tornare a casa e minaccia di rilevare alcuni oscuri segreti.

In onda (in Italia): Netflix.

Crediti foto: ufficio stampa.

Rami Malek (Mr. Robot) - miglior attore protagonista drama

Trama: Elliot Alderson è un genio dell’informatica con qualche problema a socializzare con il prossimo. Di giorno lavora come espero di sicurezza informatica, mentre di notte fa l’hacker-giustiziere informatico. Un giorno viene contattato da Mr. Robot, un anarchico che vuole cambiare il mondo con il suo aiuto.

In onda (in Italia): Premium Stories.

Crediti foto: Getty Images

Tatiana Maslany (Orphan Black) - miglior attrice protagonista drama

Trama: Sarah Manning è una ragazza orfana che scopre di non essere sola al mondo, ma di avere numerose sorelle-cloni sparse per il mondo. Tutte loro sono frutto di un perverso progetto genetico.

In onda (in Italia): Netflix.

Crediti foto: Getty Images

Il record di Game of Thrones
Con le tre statuette ottenute ieri sera (tra cui quella per la migliore serie drammatica) Game of Thrones diventa uno dei titoli più premiati nella storia degli Emmy Awards, alimentando così il suo mito. La saga epica, tratta dai romanzi di George R.R.Martin, non smette di affascinare il pubblico internazionale non solo con la sua trama intricata (e intrigante), ma anche con un immaginario reso alla perfezione da straordinari effetti speciali.

Sul filo della cronaca
Nel calderone di storie nate dalla fantasia di illustri sceneggiatori, è stata però una reale ad avere la meglio. Sono stati ben cinque (su 22 nominations), infatti, gli awards portati a casa da The People vs O.J. Simpson - American Crime Story, spin-off di American Horror Story che ripercorre un caso di cronaca che negli anni'90 turbò gli Stati Uniti, ovvero il processo per uxoricidio che vide sul banco degli imputati l'ex giocatore di football O.J. Simpson. La serie antologica tornerà presto con una seconda stagione incentrata sui danni subiti da New Orleans a causa dell'uragano Katrina.

W le donne! 
Questa edizione ha visto protagoniste molte donne, non solo sul red carpet, ma anche sul palco. Basti pensare che, per il secondo anno di fila, a trionfare sul fronte della commedia è stata la serie tv Veep - Vicepresidente incompetente che ha visto premiata anche la sua star, ovvero Julia Louis-Dreyfus. Tra i drama alla fine l'ha sputata Tatiana Maslany di Orphan Black, nonostante avesse delle rivali del calibro di Robin Wright, Viola Davis e Claire Danes.

Lo storico show Saturday Night Live ha portato alla vittoria Kate McKinnon come miglior attrice non protagonista, oltre a Tina Fey e Amy Poehle come guest actress (sempre nella commedia). A Margo Martindale, il controverso supervisore Claudia di The Americans, l'award come guest actress drama. Miglior attrice non protagonista drama è invece Maggie Smith di Downton Abbey, che ha regalato l'ultima soddisfazione alla celebre serie in costume ormai chiusa. Sarah Paulson è la migliore attrice protagonista film, miniserie o speciale drammatico per The People vs O.J. Simpson - American Crime Story, mentre come non protagonista vince Regina King per American Crime.

E le cose non vanno meno bene dietro la macchina da presa: Susanne Bier ha infatti ricevuto l'Emmy come miglior regista di un film, miniserie e speciale drammatico per The Night Manager e Jill Soloway quello come miglior regista di una serie commedia grazie a Transparent.

L'effetto sorpresa
Sono state diverse le sorprese di questi Emmy, che ha visto per esempio il giovane Rami Malek vincere il premio come miglior attore protagonista drama per il ruolo del geniale e schizofrenico Elliot di Mr. Robot, avendo così la meglio su Kevin Spacey, il Frank Underwood di House of Cards. Lo stesso vale per Jeffrey Tambor di Transparent che ha soffiato l'award miglior attore protagonista di una serie commedia all'acclamato William H. Macy di Shameless.

È poi probabile che nessuno si aspettasse di vedere salire sul palco Peter Scolari, per ricevere il premio come guest actor serie commedia, dopo essere comparso in Girls (serie che, tra l'altro, non ha ricevuto alcuna nomination).  A stupirci però sono state anche alcune assenze eccellenti: da The Good Wife (dopo la sua fine ci si aspettava almeno un premio per la protagonista Julianna Margulies) a The Big Bang Theory (com'è possibile che la sit-com più amata al mondo non avesse nessuna candidatura?), fino a The Blindspot (considerata anche dalla critica una delle serie-rivelazione dell'ultimo anno).

Chissà, magari per alcuni di loro ci sarà modo di rifarsi per gli Emmy 2017.

Riproduzione riservata