Ilaria D’Amico e quei tacchi in sala parto

11 01 2016 di Alice Capiaghi
High-Heeled Boots --- Image by © Adrianna Williams/Corbis
High-Heeled Boots --- Image by © Adrianna Williams/Corbis
Pensavo che il look da neomamma prevedesse jeans e scarpe da ginnastica. Finché non ho visto Ilaria D'Amico uscire dall'ospedale pochi giorni dopo il parto.

È nato Leopoldo Mattia, il figlio di Ilaria D’Amico e Gigi Buffon. Il pupetto, venuto alla luce alla clinica Buzzi di Milano, oggi è stato portato a casa dai due genitori vip nostrani. Lo vengo a sapere da Facebook che, tra i moltissimi post in ricordo del grande David Bowie, mi propone le foto della famigliola all’uscita dall’ospedale.

Il piccolo riposa dentro una cesta di vimini tenuta da mamma e papà. Una scena come tante, direte voi. Certo, vi rispondo io, se non fosse per un dettaglio che ha attirato la mia attenzione e che mi ha fatto capire la differenza che c’è tra me e Ilaria D’Amico.

Dovete sapere che in Ilaria D’Amico mi sono sempre un po' ritrovata; tra le altre cose, abbiamo fatto gli stessi studi ed è giornalista come me. Oggi però ho capito che non sarò mai (e dico mai) come lei.

Quando io ho partorito, a fine della scorsa estate, dopo quattro giorni di ricovero sono uscita dall’ospedale esattamente con i vestiti con cui c’ero arrivata (di corsa, di notte, dopo una giornata in piscina): canottiera e Birkenstock. Lei no. Dalla clinica dove il 6 gennaio ha dato alla luce Leopoldo Mattia, lei oggi è uscita con un look impeccabile e soprattutto con ai piedi un paio di stivali tacco nove dalla suola rossa simil Louboutin (pardon, forse sono proprio Louboutin). Che smacco. Mi chiedo, li avrà tenuti anche in sala parto?

E io che pensavo che tutte le neomamme indossassero sandali crucchi in estate, All Star nelle mezze stagioni e stivaletti anti pioggia, anti neve, anti scivolo e che vanno bene anche se c’è il sole in inverno…

Mi consolo notando che nelle foto la D’Amico indossa degli enormi occhiali da sole in una giornata tra le più grigie della stagione: almeno le occhiaie le avrà come le mie.

Riproduzione riservata