La tua vita in un libro: la seconda prova di Violante

10 11 2017

Le 10 concorrenti del nostro talent "La tua vita in un libro" si cimentano nella seconda prova: show, don't tell.

Ecco la prova di VIOLANTE

SECONDA PROVA: DESCRIVERE UN PERSONAGGIO SECONDO IL PRINCIPIO "MOSTRARE NON RACCONTARE" 

“Togliti quegli straccetti e mettiti qualcosa di decente per favore, non vorrai farmi fare brutta figura!”

Mi fissi dal centro della stanza. Un lampadario di vetro giallo e blu pende sopra il tuo turbante di seta. La fronte color cacao è accartocciata, ma gli occhi, liberi dalla costrizione delle sopracciglia, sono colorati dal divertimento. Come ogni napoletana di buona famiglia possiedi un guardaroba da migliaia di euro, ma una macchina che ne vale molti meno.

Tagliamo la città chiuse in questa scatoletta cigolante da cui fuoriescono gorgheggi di Mina e fumo di Marlboro rosse. Un parcheggio dalle manovre sicure e un velo di rossetto sulle labbra. Tu che ti giri, mi dai uno schiaffetto sulla guancia e mi inciti: “È ora!”. Brilli di eccitazione. La tua mano sottile afferra con decisione la borsetta color cachi, ma i respiri affannosi tradiscono la spossatezza nello scendere dalla macchina. Tocchi l’asfalto con le scarpette appuntite e ti lisci la gonna.

Poi mi prendi per il fianco, e mentre camminiamo poggi l’orecchio sulla mia spalla. “Cara ragazza, sai che tango in latino significa ‘io tocco’? Sei pronta a ballare?”. E ridi con le pupille, con le guance scure e avvizzite, con le labbra truccate, con il seno, quel seno impastato del male che ti dovrebbe togliere il riso ma tu ridi, ridi, ridi ancora, e tocchi me.

Il commento della editor Nina

Movenze, turbanti, fumo e canzoni: più che leggere di lei, questa co-protagonista la vediamo mentre si prepara, scende dalla macchina e si avvia con le scarpe appuntite verso la sala da ballo. La sua risata ci risuona nelle orecchie.

Funziona La scelta di dare del tu alla co-protagonista e l’interpretazione creativa della consegna.

Vai allo speciale "La tua vita in un libro"

Riproduzione riservata