Le foto più emozionanti di oggi

Credits: Ahmad Gharabli / Getty Images

23 dicembre. Una camminata sopra un simbolo di divisione, quasi a voler calpestare ogni separazione. Succede a Gerusalemme, dove un moderno Babbo Natale percorre il maledetto muro suonando la campanella come augurio di pace.

Credits: Axel Heimken / Getty Images

23 dicembre. Berlino, decisa a non farsi soffocare dal terrorismo, aveva deciso di riaprire il mercatino di Natale, proprio quello della strage. Aveva deciso di riaprirlo come risposta coraggiosa a un atto vile. Aveva preso le dovute precauzione perché nessun gesto simile potesse ripetersi. Quindi aveva circondato l’area con grandi mattoni di cemento anti-sfondamento. I berlinesi si erano anche adoperati per rendere più allegra l’installazione, con spray colorati li avevano trasformati in grandi mattoncini Lego. Bene, ora tutto questo si spera non serva più. L’attentatore di Berlino è stato ucciso questa notte alle porte di Milano.

Credits: Denny Pohan / Olycom

23 dicembre. Un mese ci è voluto per realizzare questo albero di Natale nella chiesa cristiana di Depok, Jakarta, Indonesia. 30 giorni, 6mila bottiglie di plastica, 5mila lampadine distribuite in 6 metri d’altezza. Un gran lavoro indubbiamente….

Credits: Taro Karibe / Getty Images

23 dicembre. In previsione degli eventi di Capodanno del tempio scintoista di Nishinomiya, Giappone, queste cento donne stanno per ricevere istruzioni per iniziare il lavoro part-time di miko o sacerdotessa del tempio. Questo tempio in particolare è dedicato a Ebisu, il dio giapponese di ricchezza e commercio e riceve, nel periodo del capodanno (che coincide con il nostro) più di un milione di devoti visitatori.

Credits: Ahmed Jallanzo / Epa / Ansa

23 dicembre. Paese che vai, corsa ai regali di Natale che trovi! Quanto è diversa la frenesia della via principale di Monrovia, Liberia, dalle nostre vie dello shopping…

Credits: Jose Luis Tolentino, Getty Images

22 dicembre. No, non si tratta di coloratissimi fuochi pirotecnici per festeggiare il Natale o Capodanno, ma della gravissima esplosione avvenuta nella fabbrica di fuochi d'artificio di Tultepec alla periferia di Città del Messico. La tragedia ha causato più di 30 morti oltre 70 feriti e la capitale messicana è stata investita da una vasta e altissima nube di fumo . Il mercato di San Pablito, noto come "la mecca dei giochi pirotecnici" è stato completamente distrutto.

Credits: Karim Bouchetata, Geoff Robinson

22 dicembre. Fa sognare questa fotografia scattata nel deserto del Sahara innevato vicino alla città di Ain Sefra, in Algeria. La città è conosciuta come "La porta del deserto", si trova a circa 1000 metri sopra il livello del mare ed è circondata dalle montagne dell'Atlante. E' soltanto la seconda volta a memoria d'uomo che la neve cade a ricoprire le dune di sabbia rossa vicino alla piccola città nel deserto sahariano, il deserto più caldo del mondo. C'è da aspettarsi che la neve si sciolga in un batter d'occhio....

Credits: Kirill Kudryavtsev, Getty Images

22 dicembre. Barack Obama ha assestato l'ultimo colpo della sua presidenza in tema di ambiente, infatti ha vietato le trivellazioni di petrolio e di gas naturale offshore nel mare Artico e da un importante tratto della costa atlantica statunitense. Una scelta forte, volta a proteggere "un ecosistema unico ed incredibilmente vivo" ma anche gli interessi delle popolazioni locali, destinata a restare nonostante la prossima scadenza del suo mandato. Il divieto sancito dal presidente americano uscente è permanente, sarà molto complesso per il suo successore Donald Trump ribaltare la decisione, nonostante abbia promesso in campagna elettorale di ridare spazio ai combustibili fossili.


Credits: Simone Kuhlmey / Olycom

21 dicembre. Si sa che è stato un attentato terroristico. Si sa che lo Stato Islamico ha rivendicato il vile atto. Si sa il numero delle vittime, dodici, e dei feriti, quarantotto. Si sa che Berlino tutta ha subìto un colpo forte e porterà una cicatrice per parecchio tempo. Quello che non si sa, oggi, è chi ha compiuto questo atto. Non si sa obbedendo a quale Dio o padrone.

Credits: Matt Cardy / Getty Images

21 dicembre. Il solstizio d’inverno per antonomasia è di sicuro quello che si festeggia a Stonehenge, Inghilterra. Curiosi, turisti, hippies e druidi si affollano sulla collina dove la disposizione dei monoliti fa vivere un momento quasi ultraterreno.

Credits: Francesco Cattuto, Dronestagram

20 dicembre. Sono stati annunciati i vincitori del 3° Concorso Internazionale di fotografia "Dronestagram", il sito che racconta il mondo visto dall'alto. Tra le migliaia di fotografi professionisti e amatoriali, sono stati premiati i migliori scatti dal drone del 2016. Il primo premio per la categoria "Travel" va a una meravigliosa Basilica di San Francesco di Assisi avvolta nella nebbia, scattata da Francesco Cattuto, ingegnere software originario di Gualdo Tadino, ma modenese d'adozione.

Credits: Michael B. Rasmussen, Dronestagram

20 dicembre. Il vincitore del primo premio nella categoria "Natura" del concorso "Dronestagram" va alla spettacolare ripresa della foresta di pini di Kalbyris nei dintorni della città danese di Naestved, di Michael B. Rasmussen. L'autore dello scatto si dichiara fotografo dilettante da più di 20 anni. Ama la fotografia aerea perché gli permette di scattare immagini degli stessi luoghi in cui è stato migliaia di volte e di guardarli in modo diverso, di vedere il mondo a testa in giù.

Credits: Harbin Ice Festival

20 dicembre. Pronti per lanciarvi a tutta velocità su uno spettacolare scivolo di ghiaccio? E' possibile al Festival Internazionale cinese delle sculture di ghiaccio che si svolge annualmente a Harbin, città della Cina nordorientale, in Manciuria. Ogni anno centinaia di artisti provenienti da tutto il mondo realizzano sculture che riproducono intere città, creando un'atmosfera incantata grazie ai giochi di luce in notturna. Ufficialmente il festival dovrebbe iniziare il 5 gennaio 2017 per concludersi dopo un mese, ma in realtà sia l'inizio sia la durata della manifestazione variano in base alle condizioni del tempo. Quest'anno si prevede che possa essere inaugurato già nei prossimi giorni.

Credits: Ki Price, Vivienne Westwood

20 dicembre. Una mostra rivoluzionaria firmata dalla grande stilista Vivienne Westwood intitolata “Get a Life” è stata inaugurata oggi e sarà visitabile fino al 28 febbraio 2017 a Shangai. L'esposizione attraversa sei temi, dalla moda d’avanguardia, all'arte, all’impegno per l’ambiente di Dame Westwood, che utilizza da sempre le proprie collezioni e sfilate per promuovere l’attivismo ambientale. I temi della sua battaglia: gli effetti del cambiamento climatico, l'Artico e le foreste pluviali, i rischi del consumismo.


Credits: Epa / Ansa

19 dicembre. Ad Aleppo, Siria, una fila di pullman aspetta di essere riempita da combattenti e loro famiglie in fuga dall’orrore e dalla (ormai pressoché totale) distruzione della città. E’ di qualche ora fa la notizia che il consiglio di sicurezza dell’ONU è riuscito a ricucire lo strappo con la Russia e ha quindi votato SI all’invio di osservatori che seguano l’evacuazione della città.

Credits: Olycom

19 dicembre. Caltojar è un piccolissimo paese, 181 anime in tutto, nel nord della Spagna, che fa parte della comunità autonoma della Castiglia Y Leon. Nel 1981 per festeggiare il centenario di Pablo Picasso un gruppo di bambini decorò i muri del paese con riproduzioni molto fedeli delle opere del grande spagnolo. Ma oltre 30 anni di intemperie avevano ridotto talmente male queste riproduzioni che due anni fa la comunità ha deciso di riarmarsi di pennelli e colori e dare una rinfrescata alla produzione muraria. Ed ecco rifiorire di nuovo Picasso…

Credits: Chris Jackson / Getty Images

19 dicembre. Sono il volto nuovo, il futuro della monarchia inglese. Sono giovani, sono easy, uniscono con grande savoir-faire etichetta e divertimento. La duchessa Kate, il marito William e il cognato Harry sono un trio affiatatissimo che ama spostarsi insieme e presenziare insieme a impegni istituzione ma anche a serate mondane. Chissà che presto il trio si trasformi in un quartetto? Le voci sulla love-story di Harry con l’attrice Meghan Markle non lasciano spazi a molti dubbi.

Credits: Sean Gallup/Getty

16 dicembre. Che tenerezza il cucciolo di foca grigia mentre gioca con la mamma sulla spiaggia di Helgoland in Germania. Secondo un’ associazione animalista tedesca in questo periodo stanno nascendo numerosi cuccioli lungo la coste nel mare del Nord.

Credits: FAROOQ KHAN/Epa

16 dicembre. Una donna prega davanti al “santuario della reliquiaHazratbal nel Kashmir indiano . E’ un luogo di culto in cui si ritiene essere custodito un pelo della barba di Maometto e meta di pellegrinaggio per tutti i fedeli del paese.

Credits: KARL-JOSEF HILDENBRAND/Getty

16 dicembre. I raggi del sole illuminano e riscaldano i rami di un albero ricoperto di brina, il freddo della notte e le prime luci del sole ci regalano un’ immagine della natura che è poesia.

Credits: Getty Images

15 dicembre. Nonostante il cessate il fuoco annunciato ad Aleppo, sono ripresi i bombardamenti e nella città siriana è scattato l’ allarme internazionale per le atroci violenze e la gravissima situazione della popolazione, che cerca di mettersi in fuga, in ostaggio sotto le bombe . I numeri sono impressionanti. Dopo le ambulanze con i feriti, si calcola che circa 50 mila civili devono essere evacuati, ma i pullman di Assad sono pronti a portare via soltanto 4-5 mila persone. L’Unicef, la Croce Rossa, Amnesty International chiedono che la popolazione civile sia protetta. I piccoli ospiti di un orfanotrofio di Aleppo, inviano all'Occidente un disperato appello per chiedere un aiuto immediato. Prigionieri nella città assediata, i bambini, figli di vittime della guerra civile, chiedono di lasciare la città al più presto per mettersi in salvo.

Credits: Olycom

15 dicembre. A Londra, nel Regno Unito, è un’esplosione di luci di Natale: nelle eleganti Regent Street e Mayfair sono state installate le prime decorazioni, che risalgono al 1954, delle vere e proprie sculture che rappresentano grandi angeli sfavillanti. Le luci fanno parte di una serie più ampia che percorre tutta la strada da Oxford Circus a Waterloo attraverso Piccadilly e St James. L’atmosfera è elettrizzante e contagiosa. A Londra da sempre le luminarie e le decorazioni natalizie sono una vera meraviglia!

Credits: Javier Etxezarreta, Ansa

15 dicembre. La Super Luna del 14 novembre ha fatto il bis, come questa luna meravigliosa nel cielo terso su uno dei lampioni del ponte Kursaal di San Sebastian, nei Paesi Baschi. Stavolta la superluna non era sola, ma accompagnata dalle stelle cadenti di dicembre più belle dell’anno, le Geminidi. Per ammirare la prossima Super Luna dovremo aspettare un anno: un’altra Luna Gigante farà la sua apparizione nel cielo il 3 dicembre 2017.

Credits: Olycom

15 dicembre. Continua anche quest’anno la tradizione del presepe della Natività in Piazza San Pietro in Vaticano, voluta da papa Giovanni Paolo II nel 1982. Per la prima volta l’autore non è un italiano, ma l’artista maltese Manwel Grech. L’autore ha voluto inserire nella scena il riferimento alla tragedia dei migranti annegati nel Mediterraneo, ricordati dalla presenza della tipica imbarcazione dell'Isola di Malta. Come ha ricordato papa Francesco: “nell’esperienza dolorosa di questi fratelli e sorelle, rivediamo quella del bambino Gesù, che al momento della nascita non trovò alloggio e venne alla luce nella grotta di Betlemme; e poi fu portato in Egitto per sfuggire alla minaccia di Erode. Quanti visiteranno questo presepio saranno invitati a riscoprirne il valore simbolico, che è un messaggio di fraternità, di condivisione, di accoglienza e di solidarietà”.

Credits: NOAA

15 dicembre. A causa dell’ondata di caldo eccezionale nei mesi di ottobre e novembre, l’Artico sta sempre più male. Lo dice il rapporto 2016 del NOAA , il “National Oceanic and Atmospheric Administration”, la più grande conferenza sullo studio del nostro pianeta che si è svolta a San Francisco, in California. Le temperature medie sono arrivate fino a 6 - 7 ºC al di sopra della media e la zona polare si riscalda ad una velocità pari al doppio del resto della Terra. Lo scioglimento del “permafrost”, il terreno gelato, libera gas serra (anidride carbonica e metano) immagazzinati da migliaia di anni e il cui effetto si aggiunge a quello dovuto ai gas prodotti dalle attività umane. La mappa mostra la superficie del ghiaccio marino nell'Artico rispetto alla linea gialla, che ne indica la superficie fino al 2010.

Credits: Olycom

14 dicembre. The Art of the Brick è il titolo della mostra dedicata a 80 sculture fatte interamente di mattoncini Lego dall’artista americano Nathan Sawaya. Da sempre i mattoncini colorati hanno fatto impazzire non solo bambini ma anche tantissimi adulti. Ora questi stessi grandi potranno gironzolare tra 80 opere dislocate su 1200 mq; potranno passeggiare tra celeberrime opere d’arte riprodotte con i Lego e immergersi nell’immaginario coloratissimo dell’artista. Alla fine del percorso una grande stanza con migliaia di mattoncini permetterà a chi lo vorrà di provare a replicare una delle opere appena viste.

Credits: Ozan Kose / Afp / Getty Images

14 dicembre. Istanbul festeggia la partenza di un convoglio di aiuti umanitari diretto ad Aleppo, Siria. Dove la situazione è oggi di difficilissima comprensione: dovrebbe essere entrato in vigore un cessate il fuoco di un mese ma questa mattina altre esplosioni e altre sofferenze hanno svegliato la città. Chissà se questo convoglio, una goccia nell’oceano, riuscirà a giungere a destinazione e a portare un piccolissimo aiuto?

Credits: Caroline Blumberg / Epa / Ansa

14 dicembre. Le chiamano la Sistina della Preistoria e sono le Grotte di Lascaux. Cunicoli, pitture rupestri tra le più famose al mondo che si trovano a Montignac, nella parte di Francia che si chiama Dordogna. Vennero scoperte nel 1940 da un gruppo di ragazzini a passeggio nei boschi insieme a un cane: la leggenda narra che fu proprio il cane a guidare la banda tra fessure e cunicoli fino ad arrivare a scoprire le grandi sale “affrescate” non proprio di recente. I dipinti risalgono infatti a 17mila anni fa. Da quel giorno del 1940 milioni di persone sono scese a vedere lo spettacolo preistorico, tanto da metterlo in pericolo. Da qui la chiusura delle grotte nel 1963. Una copia venne ricostruita 20 anni dopo nei dintorni delle vere grotte. Ma domani si inaugurerà la Meraviglia: Lascaux IV, una “fotocopia” in scala 1:1, del tutto identica all’originale, con le stesse qualità di umidità, effetti di luce e odore. Riproduce in tutto e per tutto le grotte vere, che sono a poche centinaia di metri di distanza. Una vera e propria esperienza, giurano gli addetti ai lavori...

Credits: URS FLUEELER/epa

13 dicembre. Come in una favola il villaggio appena innevato si rispecchia nelle fredde acque del lago di Seelisberg in Svizzera regalandoci un panorama incantato.

Credits: JORGE GUERRERO/Getty

13 dicembre. Il puzzle è sempre stato un passatempo che coinvolge grandi e piccini, ma chi mai avrebbe il coraggio di farne uno enorme dalle dimensioni di 7 metri x 2? Ad Algeciras in Spagna si può ammirare il puzzle più grande del mondo composto da più di 40,000 pezzi.

Credits: NICHOLAS KAMM/Getty

13 dicembre. La First Lady Michelle Obama legge ai bambini del National Medical Centre di Washington la favola “la notte prima di Natale”. Sicuramente uno dei suoi ultimi impegni da First Lady , ma non come donna impegnata nel sociale.

Credits: Zoltan Balogh / Epa / Ansa

12 dicembre. Nessuno ne parla più. Le prime pagine dei giornali parlano di loro solo quando una nuova carretta del mare si inabissa. Ma tutta la moltitudine di migranti bloccati nelle diverse nazioni europee non sembra più fare notizia. Eppure nella sola Grecia ne sono bloccati più di 60mila, dopo che la Macedonia ha deciso di chiudere le frontiere e di impedirne il passaggio verso altri paesi.

Credits: Mario Vazquez / Getty Images

12 dicembre. In migliaia si accampano nella basilica di Città del Messico per non perdersi l’appuntamento con il 485esimo compleanno della Vergine di Guadalupe. Erano infatti questi giorni del 1531 quando la Vergine apparve più volte a Juan Diego Cuauhtlatoatzin, un azteco convertitosi poi al cristianesimo. Sul luogo delle apparizioni ora c’è la Basilica che ogni anno, per l’occasione, ospita migliaia di fedeli provenienti da tutto il Messico.

Credits: Narinder Nanu / Getty Images

12 dicembre. La scighera, la nebbia tanto cara ai nostalgici milanesi, è arrivata anche in India. Questo non ha scoraggiato comunque i tanti fedeli giunti al tempio Sikh Golden Temple ad Amritsar che, un po’ perplessi, stanno in contemplazione e meditazione.

Credits: Dmitry Feoktistov, Tass, Ansa

6 dicembre. Pronti per le decorazioni di Natale? A Mosca, in Russia, la Cattedrale di San Basilio è  già avvolta da una atmosfera di festa. La capitale russa ospita il festival "Viaggio nel Natale" con concerti, mercatini, sculture di ghiaccio e illuminazioni tradizionali.

Credits: Tommy Trenchard, Oxfam

6 dicembre. Secondo il nuovo rapporto di Oxfam#Savinglives: emergenza acqua”, 1 persona su 8 nel mondo non ha accesso all'acqua potabile e 2,5 miliardi di persone sono prive di servizi igienico-sanitari a causa di guerre e catastrofi naturali. Ecco spiegato il motivo di tanta gioia per questi bambini davanti a un semplice rubinetto.

Credits: Scott Olson, Getty Images

6 dicembre. I fuochi d'artificio illuminano la notte sopra il campo degli indiani Sioux a Cannon Ball, nel nord Dakota: gli attivisti celebrano la vittoria contro la costruzione di un oleodotto attraverso la loro riserva, preservandola così dal rischio di inquinamento.

Credits: MARTIN SCHUTT/Getty

5 dicembre. Al planetario di Jena in Germania è andato “in onda” l’anteprima di un nuovo programma : “La Luna-Una favola sotto le stelle”, lasciando gli spettatori a bocca aperta.

Credits: RENE SLAMA/Getty

5 dicembre. Sembra un paesaggio di un pianeta in una lontana galassia, ma in realtà è Dubai all’alba, il sole sorge sopra una città avvolta dalla nebbia.

Credits: Sean Gallup/Getty

5 dicembre. Neve o brina? Le temperatura rigide della notte scorsa hanno regalato alla campagna tedesca un paesaggio imbiancato, ma non di neve, il campo è letteralmente ghiacciato!

Credits: Ben Stansall / Getty Images

2 dicembre. Un fotografo scatta la foto di una preziosissima Rolls Royce, conosciuta con il nome Fantasma d’Amore, che verrà messa all’asta a Londra per l’esorbitante cifra di 700mila sterline.

Credits: Sanjeev Gupta / Epa / Ansa

2 dicembre. La notte tra il 2 e il 3 dicembre 1984 ci fu una grave perdita di gas da una fabbrica di pesticidi a Bhopal, in India. 3700 è il numero delle vittime. Innumerevoli sono i casi di bambini nati con disabilità congenite negli anni successivi. Nacque successivamente la clinica Chingari, specializzata nel trattare pazienti affetti da moltissime, gravi patologie. Questo bambino ancora oggi è costretto a particolarissimi trattamenti nella clinica.

Credits: Mast Irham / Epa / Ansa

2 dicembre. Sono scesi in piazza in più di 100mila e hanno ottenuto che il governatore cristiano di Jakarta venisse condannato per blasfemia. Protagonisti sono i fondamentalisti islamici di Jakarta, in Indonesia, che hanno vinto la loro causa contro il governatore. Reo di aver citato inappropriatamente una sura del Corano durante un comizio politico.

Credits: Narendra Shrestha, Epa

1 dicembre. Le mani di un bambino della casa di riabilitazione e orfanotrofio "Maiti Nepal" a Kathmandu, durante la veglia e preghiera collettiva, in occasione della giornata mondiale dedicata a sensibilizzare l'opinione pubblica per coloro che vivono con l'HIV, il "virus dell'immunodeficienza umana", che causa la "sindrome da immunodeficienza acquisita", l'AIDS. Il centro nepalese accoglie donne e bambini colpiti dalla malattia. Proprio oggi l'Unicef ha lanciato l'allarme: "In tutto il mondo ogni 2 minuti un adolescente, con molte probabilità una ragazza, contrae l'Hiv''.

Credits: Jeff J Mitchell, Getty Images

1 dicembre. I lavoratori della fattoria Glaisters in Scozia, hanno iniziato gli straordinari, con l'inizio del periodo natalizio. La Scozia esporta in tutto il Regno Unito l'80% degli abeti rossi, i migliori e più scenografici per allestire l'albero di Natale. E c'è anche un'associazione di categoria, la "British Christmas Tree Growers Association".

Credits: Aref Karimi, Getty Images

1 dicembre. Una donna avvolta nel burqa cammina lungo una strada ricoperta di neve nella provincia di Herat. In Afghanistan è emergenza freddo. Nell’ultima settimana, le temperature sono scese sotto lo zero e sono caduti 40 cm di neve. Almeno 20 bambini sono morti per il gelo nelle province settentrionali del paese. Migliaia di famiglie afghane sono fuggite dai loro villaggi attaccati dai Talebani negli ultimi mesi e molte ora vivono in tendopoli.

Credits: Olycom

1 dicembre. Alla Casa Bianca inizia ufficialmente il periodo delle celebrazioni natalizie per Michelle Obama. Dopo otto anni a Washington ha accolto i bambini per l'ultimo Natale da First Lady, davanti all'albero addobbato con decorazioni e luci. A gennaio suo marito Barack Obama lascerà a Donald Trump il ruolo di  Presidente degli Stati Uniti.

Foto

Come ogni giorno anche nel mese di dicembre noi della redazione di Donna Moderna scegliamo le fotografie più emozionanti che arrivano dall’Italia e dal mondo: immagini belle allegre o tragiche, meravigliose e sorprendenti, come la magia del Natale in tutte le sue forme, in una gallery tutta da sfogliare.

L’allegria delle feste la fa da padrona…Pronti via, iniziano i preparativi per decorare gli alberi e i salotti. In Scozia i lavoratori della fattoria Glaisters, fanno gli straordinari, per gli ultimi ritardatari alle prese con l’abete di Natale. Michelle Obama non si è fatta trovare impreparata e ha già preparato gli addobbi per l’ultimo Natale che trascorrerà alla Casa Bianca, prima che suo marito Barack Obama lascerà a Donald Trump il ruolo di  Presidente degli Stati Uniti. Dall’altra parte del mondo, a Mosca, la Cattedrale di San Basilio è avvolta da una atmosfera di festa. La capitale russa ospita il festival "Viaggio nel Natale" con concerti, mercatini, sculture di ghiaccio e illuminazioni tradizionali.

Questo dicembre non è solo natività. In migliaia si accampano nella basilica di Città del Messico per non perdersi l’appuntamento con il 485esimo compleanno della Vergine di Guadalupe. Sul luogo delle apparizioni ora c’è la Basilica che ogni anno, per l’occasione, ospita migliaia di fedeli provenienti da tutto il Messico. In India i fedeli arrivano al tempio Sikh di Amritsar per dedicarsi alla contemplazione e alla meditazione. Ma anche qui arriva l’inverno, sotto forma della “scighera”, la nebbia tanto cara ai nostalgici milanesi.

Le prime pagine dei giornali parlano dei migranti solo quando una nuova carretta del mare si inabissa, altrimenti i profughi bloccati nelle diverse nazioni europee non sembrano più fare notizia. Eppure nella sola Grecia ce ne sono, bloccati, più di 60mila, dopo che la Macedonia ha deciso di chiudere le frontiere e di impedirne il passaggio verso altri paesi. Il grande pericolo ora è il freddo, come quello arrivato a sorpresa nella provincia di Herat, in Afghanistan, che ha fatto scendere le temperature ben al di sotto dello zero, aggravando l’emergenza delle famiglie fuggite dalle abitazioni e che ora vivono nelle tendopoli.

Ma l’inverno è anche la poesia della neve che a che avvolge lo chalet sul piccolo lago ghiacciato nel cantone Uri, nella Svizzera centrale. E con questa fotografia ci sentiamo già immerse nell’atmosfera di Natale. Seguite quotidianamente le nostre #emozionidelgiorno su donnamoderna.com/news e sui social!



Riproduzione riservata