Caricatori cellulari in terra

La batteria scarica, no!

Si aggirano per casa, in ufficio, al ristorante: smartphone in una mano, caricabatterie nell’altra e occhi bassi alla ricerca di una presa elettrica. Sono coloro per i quali realizzare che il livello della batteria scende sotto il 20% è fonte di inquietudine. Potrebbe chiamare la moglie, il marito, il figlio, il collega per la chiusura di un contratto multimiliardario, l’amico del cuore per l’aiuto da casa a Chi vuol essere milionario.

Questioni vitali lontane da cose sciocche come la chat di gruppo, l’aggiornamento dello status, la pubblicazione della foto della brioche prima di spazzolarla via. Aiutiamoli: se non con una presa multipla o uno di quei dispositivi portatili che danno una bottarella di energia, almeno con un abbraccio.

Perché è vero che una telefonata allunga la vita, come diceva un celebre spot qualche anno fa, ma è altrettanto vero che la rende meno intensa e sincronizzata. Ecco: sincronizziamoci, ché siamo sempre in ritardo. O in anticipo.


Scrivi a dilatua@mondadori.it

Riproduzione riservata