Da qualche stagione la niacinamide è un ingrediente star della skincare per il viso. La si trova pura e altamente concentrata nei sieri o, associata al altri attivi e in concentrazioni minori, in creme idratanti, prodotti per il contorno occhi e detergenti. Il motivo del successo della niacinamide? È nel fatto di essere una sostanza multitasking che contribuisce a migliorare l’aspetto della pelle.

In estrema sintesi, la niacinamide illumina la pelle, previene i segni dell’invecchiamento e agisce come coadiuvante nelle affezioni della pelle come l’acne e l’eczema.

Cos’è la niacinamide e a cosa serve?

La niacinamide è una forma attiva della vitamina B3, una delle otto vitamine del gruppo B dall’azione benefica per la salute. In ambito dermatologico aiuta a costruire la cheratina, una proteina che costituisce la barriera idrolipidica della pelle. In particolare, la aiuta a renderla più forte, più liscia e più luminosa. Formidabile nella cura dell’acne, se associata ad altri principi attivi, la niacinamide nutre e protegge la pelle. Inoltre, non ha effetti collaterali.

I benefici della niacinamide

L’impiego più conosciuto della niacinamide è nei prodotti per la cura dell’acne e della pelle grassa, ma in realtà ci sono altri effetti che vale la pena conoscere.

Aumenta l’idratazione

Se inserita in siere e creme idratanti, la niacinamide può migliorare la funzione della barriera lipidica della pelle (uno strato di acqua e olio che protegge l’epidermide). Ciò aiuta a trattenere l’umidità e a tenere lontani gli agenti inquinanti o altri potenziali irritanti, rendendo la pelle più idratata e meno sensibile.

Calma il rossore

È stato dimostrato che la niacinamide allevia l’infiammazione, il che può aiutare a calmare il rossore dovuto a condizioni come l’acne, la couperose, la rosacea e l’eczema. Può anche lenire l’irritazione causata da potenti esfolianti come il retinolo o l’acido glicolico che rimuovono le cellule morte dalla superficie della pelle.

Può ridurre l’aspetto dei pori

L’azione restringente dei pori dilatati non è stato dimostrata, nel senso che la niacinamide non riduce la dimensione effettiva dei pori. Ma di certo è stato osservato che può aiutare a minimizzarne l’aspetto aiutando a mantenere la pelle liscia e chiara. Può anche aiutare a regolare la quantità di sebo prodotto dalle ghiandole sebacee, con la conseguenza di prevenire sfoghi e pori ostruiti.

Schiarisce le macchie scure

La vitamina B3 o niacinamide rientra tra gli ingredienti approvati dai dermatologi per schiarire il tono della pelle. Alcune ricerche suggeriscono che le formule per la cura della pelle con il 5% di niacinamide possono anche aiutare a schiarire le macchie scure.

In un piccolo studio , una combinazione di schiarenti per la pelle tra cui retinolo e niacinamide ha ridotto le macchie scure e le linee sottili. Hanno anche migliorato la luminosità e la consistenza della pelle .

Riduce le rughe e le linee sottili

Le proprietà antiossidanti di questa vitamina possono aiutare a proteggere la pelle e favorirne il recupero dai danni dovuti a fattori come l’invecchiamento, il sole e lo stress. Alcune ricerche hanno dimostrato che la niacinamide topica può migliorare le linee sottili e le rughe, nonché il colorito giallastro della pelle.

Come si usa la niacinamide nella skincare?        

La niacinamide può essere utilizzata una o due volte al giorno dopo una pulizia delicata all’interno di una normale routine di cura della pelle. Per massimizzare i suoi benefici, applica tale sostanza dopo aver applicato una crema idratante. Puoi anche combinare il siero alla niacinamide con la tua crema idratante e applicarli insieme su viso e collo.

Le quantità corrette? La maggior parte dei prodotti per la cura della pelle contiene il 5% di niacinamide o meno, ma le dosi possono variare. Il nostro suggerimento è di iniziare lentamente con una concentrazione bassa se hai la pelle sensibile.

Si può abbinare ad altri principi attivi per la pelle?

Spesso è utile abbinare la niacinamide ad altri prodotti per la cura della pelle per massimizzarne i benefici. Questi includono formule antietà con vitamina C antiossidante o creme idratanti con ceramidi (molecole di grasso), nonché: acido glicolico, acido ialuronico, retinolo e minerali essenziali come rame e zinco.

I prodotti con niacininamide da provare

Dal siero al contorno occhi, guarda la nostra selezione di prodotti skincare con vitamina B3, utili se hai la pelle mista e grassa o se hai bisogno di uniformare il colorito.


1 di 5
– Siero Puficiante di Cosmecos, in vendita da COOP

2 di 5
– Revitalift Filler, crema idratante e rimpolpante di L’Oréal Paris

3 di 5
– Contorno occhi di Caudalie

4 di 5
Q+A, tonico schiarente e uniformante in vendita nei drugstore dm.

5 di 5
– Ultra Pure, siero concentrato di Kiehl’s

La niacinamide ha effetti collaterali?

In genere, la niacinamide è considerata una sostanza delicata e sicura sulla pelle. Solo in rari casi può provocare prurito, arrossamento, lieve sensazione di bruciore o reazioni allergiche. Se temi che possa arrecarti qualche fastidi, esegui un patch test applicando una piccola quantità sull’avambraccio e attendi 24 ore. Tuttavia, i dermatologi assicurano che si tratta di una sostanza sicura che comporta benefici per pelle.