punti neri

Lotta ai punti neri: i consigli e i prodotti più efficaci per eliminarli senza lasciare tracce

Se non li schiacci "violentemente" è meglio, anche se è difficile resistere. Se però li previeni, eviterai segni rossi e altre imperfezioni. Guida all'eliminazione dei punti neri, con consigli e prodotti mirati

Punti neri: la tentazione di schiacciarli è forte, anche se sappiamo che non va fatto! Anzi, proprio per questo divieto, scovarli con lo specchio ravvicinato - per poi spremerli duramente - diventa quasi un divertimento. È una sorta di sfida a non lasciare cicatrici, giusto?

Eppure i modi per eliminare i punti neri in modo più gentile ci sono, basta conoscerli, e interiorizzarli una volta per sempre. Tu stessa ti ringrazierai di avere una pelle liscia, libera da comedoni (il nome tecnico dei punti neri) su naso, mento, fronte. E soprattutto senza segni delle unghie: ricorda, le "manipolazioni" sul viso hanno bisogno di tempo per andar via...

Perché si formano i punti neri: le cause 

I punti neri compaiono quando il canale del follicolo pilifero della ghiandola sebacea si ostruisce a causa di una eccessiva cheratinizzazione, cioè il normale processo di formazione dello strato corneo dell'epidermide, che funziona come una barriera difensiva dagli agenti esterni. Le lamine cornee si ispessiscono e formano una sorta di "tappo" che ostruisce l'apertura del dotto ghiandolare, impedendo la fuoriuscita del sebo. Questo tappo poi scurisce a causa di depositi di melanina e dell'azione ossidante dell'ossigeno. Ecco formato il punto nero!

Cosa favorisce la formazione dei punti neri

I fattori predisponenti dei punti neri? Alcune abitudini sbagliate, come:

  • struccarsi sempre e solo con le salviettine struccanti, e mai con un detergente ad azione più profonda;
  • non usare un detergente per il viso, anche se si è un tipo acqua e sapone;
  • usare creme dalla texture troppo ricca, inadatte al proprio tipo di pelle;
  • andare a letto con i residui di trucco.

Come eliminare i punti neri dal viso

Come accennato, i punti neri non vanno mai schiacciati "a crudo", cioè con le dita sporche, magari con unghie lunghe e sul viso asciutto. E ciò vale anche per per le zone del viso che ti sembrano più morbide, come le guance.

Come schiacciarli in modo sicuro

Se proprio desideri schiacciare i punti neri, ammorbidisci prima la pelle con acqua tiepida e una mousse detergente, e poi proteggi le dita con garze o fazzolettini di carta. Eviterai di portare nei pori la sporcizia accumulata sotto le unghie, anche se queste le hai appena lavate col sapone!

Vuoi rendere l'operazione "rimozione-punti neri" più confortevole? Schiaccia i punti neri dopo la doccia o un bagno caldo: il vapore della stanza da bagno aprirà i pori, permettendoti di liberarli più facilmente dalle impurità. Se lo desideri, tra uno shampoo e una maschera, puoi aggiungere il passaggio dell'esfoliante, ma senza mai strofinare troppo. Subito dopo aver eliminato i punti neri, ricordati di passare sul viso un tonico astringente

La bacinella di acqua calda con l'asciugamano in testa è un rimedio efficace per disostruire i pori? In teoria, sì, ma nella pratica puoi rischiare di scottarti e arrossarti il viso. Per lo stesso motivo, anche quando vai dall'estetista per la pulizia del viso professionale, assicurati che la temperatura del vapore non sia molto alta. In alternativa, puoi usare saune facciali per rimedi fai da te.

Per quanto riguarda il ferretto aspiratore che estrae i punti neri, lo consigliamo solo se le ostruzioni dei pori sono grandi, abbondanti e la pelle è spessa, altrimenti si rischia di lasciare cicatrici.

I prodotti utili per eliminarli (e prevenirli)

Per prevenire i punti neri, è fondamentale pulire bene la pelle con prodotti delicati ed esfoliare il viso almeno una volta alla settimana. Se hai la pelle grassa, inserisci nella beauty routine una maschera purificante da fare una volta alla settimana. Riduci la frequenza a una volta ogni 10-15 giorni se, invece, la pelle normale. 

I detergenti per il viso aggressivi o troppo schiumogeni possono seccare la pelle, provocando il famigerato "effetto rebound": la pelle viene stimolata a produrre più sebo, e quindi il risultato ottenuto è opposto a quello desiderato.

In sintesi i prodotti più efficaci contro i punti neri sono:

  • trattamenti specifici da applicare localmente;
  • cerotti per la zona T (naso, fronte e mento);
  • maschere purificanti;
  • stick dall'azione "espellente".

Guarda la nostra selezione:

Il cerottino specifico

Clear Up Strip Zona T di NIVEA
Dopo circa 10 minuti di applicazione strappano con sé (ma delicatamente) i puntini neri. Le strisce contengono hydra IQ, pantenolo e vitamina E e acido citrico.

Il trattamento d'attacco contro i punti neri

Cleanance Comedomed di Avène si applica 2 volte al giorno da solo o sotto la base idratante, anche in abbinamento a soluzioni contro l'acne prescritte dal dermatologo. Dopo 7 giorni riduce le imperfezioni e disostruisce i pori del 22% grazie a un attivo estrato dal cardo mariano.

La maschera purificante

Sebo Pure Végétal di Yves Rocher: 5 minuti di posa per liberare i pori dalle impurità, grazie al carbone vegetale, al tè boreale e all'acido salicilico.

La sauna detossinante

Facial Sauna di RIO è un tool per creare il vapore in casa con cui favorire l'eliminazione dei punti neri e delle impurità. Per una sensazione ancor più da Spa all'acqua puoi aggiungere degli olii essenziali.

In vendita sul sito di QVC.

Il detergente per pelli sensibili con punti neri

Dermolavaggio Detergente Viso Anti-Impurità di Topexan
Contiene un agente antibatterico che aiuta a combattere le imperfezioni tipiche della pelle impura: punti neri, brufoli, eccesso di sebo e lucidità.

Lo stick anti punti neri

CLEAR-OUT [Stick + Maschera] di Clarins
Un cocktail esplosivo a base di argilla verde e moringa bio che disinquina la pelle e fa sparire i punti neri. Applicato sulla zona T, opacizza e richiude i pori, con un’azione visibile anche da vicino! Usato come maschera, invece, assorbe l’eccesso di sebo.

La spugna assorbente

Il konjac è una pianta originaria del Giappone dal nome di Glucomannano, quindi vegetale di al 100%. Di Farmacia delle Erbe.

È possibile togliere i punti neri senza schiacciarli?

Se sono già formati e abbastanza sedimentati, non è possibile rimuovere i punti neri senza premerli un po', un compito al oggi quale adempiono i nuovi estrattori in formato di stick, cerotti e maschere (è come se sostituissero le dita).

Perché non è così facile togliere i punti neri senza schiacciarli? Prova a immaginare il punto nero come un accumulo di sebo e cellule morte letteralmente infilati in un buco, che è appunto il poro.

Se invece i punti neri sono minuscoli, un buon esfoliante o una manopola in tessuto può riuscire a eliminarli, ma è bene non strofinare troppo: rischi di irritare la pelle!

Detersione viso: le domande che hai sempre voluto fare e le risposte della beauty editor

VEDI ANCHE

Detersione viso: le domande che hai sempre voluto fare e le risposte della beauty editor

Come prevenire la formazione di punti neri: le buone abitudini

Sicuramente avere una detersione regolare aiuta molto, anche se non ci si trucca o si sta in casa: un gesto da ripetere soprattutto dopo lo sport e l'applicazione di filtri solari. Oltre a fattori costituzionali intrinseci al tipo di pelle, i punti neri possono dipendere da un'insufficiente pulizia del viso.

Ecco perché al mattino lavarsi il viso solo con acqua non basta: di notte la pelle espelle le tossine che si accumulano in superficie, ostruendo i pori. Serve quindi una detersione accurata e una beauty routine con prodotti adatti al proprio tipo di pelle.

La beauty routine viso perfetta: in quale ordine applicare i prodotti skincare per un’efficacia top

VEDI ANCHE

La beauty routine viso perfetta: in quale ordine applicare i prodotti skincare per un’efficacia top

Una questione di pelle

I comedoni compaiono a tutte le età e su tutti i tipi di pelle? Nonostante siano più frequenti nell'adolescenza e a 20 anni, i punti neri si formano anche dopo i 40 e oltre! In genere, la pelle prediletta è quella mista e grassa, perché più ricca di sebo, ma non sono rari neanche sulla pelle normale e secca, soprattutto se ci si deterge male il viso.

Un errore tipico? Rinunciare alle maschere di pulizia con il pretesto che la propria pelle produce poco sebo, in quanto non poi così grassa. Oggi esistono maschere delicate che non seccano troppo.

Come riconoscere il proprio tipo di pelle, i consigli nel video di Giada Fra

VEDI ANCHE

Come riconoscere il proprio tipo di pelle, i consigli nel video di Giada Fra

Addio brufoli, e senza cicatrici! Ecco come eliminarli in tutta sicurezza

VEDI ANCHE

Addio brufoli, e senza cicatrici! Ecco come eliminarli in tutta sicurezza

Pulizia del viso: un gesto d’amore per la pelle, anche a casa e con gli ingredienti naturali

VEDI ANCHE

Pulizia del viso: un gesto d’amore per la pelle, anche a casa e con gli ingredienti naturali

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.218 posts 379k followers

Make up your life

Beauty cards