Cartomante

Maghi e cartomanti, ci va un italiano su cinque e spende in media 500 euro

Il totale degli introiti annui per maghi e cartomanti è di 6 miliardi di euro, di cui 5,5 per consulti telefonici o online, con un tasso di evasione molto elevato

Circa il 20% degli italiani, quasi 12 milioni di persone, si rivolgono ogni anno a maghi, cartomanti, occultisti, guaritori, con una spesa media di 500 euro l’anno a testa e, dato nuovo emerso negli ultimi anni, nella maggior parte dei casi chi è dipendente da queste pratiche ha anche altre dipendenze.

Il rapporto su maghi e cartomanti

Il dato emerge dal rapporto dell’Osservatorio Antiplagio che, dopo dieci anni dall’ultimo e in occasione del trentennale dell’associazione, è tornato a raccogliere e presentare i dati di un fenomeno crescente anche grazie ai social e alla rete, con il 90% dei consulti online e solo il 10% in presenza. “In trent’anni – spiegano il coordinatore nazionale, Giovanni Panunzio, e il presidente, Alfredo Barrago – abbiamo ricevuto circa 28mila segnalazioni, ne raccogliamo un migliaio l’anno, quasi tutte anonime, ma il sommerso è decisamente maggiore”.

Farmaci online: occhio alle truffe

VEDI ANCHE

Farmaci online: occhio alle truffe

Le motivazioni

Ma cosa spinge le persone a rivolgersi a maghi o cartomanti? Secondo il rapporto, sarebbero la solitudine e la facilità con cui i social permettono di avvicinare e conoscere tutto delle persone a rendere il fenomeno ancora più vasto. “Spesso – si legge nella relazione – c’è addirittura chi usa degli avatar e, dopo aver ottenuto i soldi, sparisce”.

La spesa per maghi e cartomanti

Secondo il rapporto, considerando un esborso medio annuo di 500 euro a cliente, il totale degli introiti annui per maghi e occultisti è di 6 miliardi di euro, di cui 5,5 per consulti telefonici o online. Con un tasso di evasione molto elevato: solo due clienti su 100, rileva il rapporto, dice di aver ricevuto un regolare documento fiscale, il 55%, una quietanza anonima, il 44% nulla.

13 milioni di italiani vanno dalle cartomanti

VEDI ANCHE

13 milioni di italiani vanno dalle cartomanti

Il tipo di clientela

Per quel che riguarda la clientela il 68% sono donne e, rileva sempre il rapporto, di fronte a eventuali truffe, minacce, circonvenzioni, rituali a sfondo sessuale, esercizi abusivi della professione medica e manipolazioni mentali, solo il 3% delle vittime sporge denuncia. A livello regionale, è il Piemonte la regione che conta il maggior numero di maghi, veggenti, guaritori, medium: sono ben 1.200 con 85mila clienti e una spesa di 50mila euro annui per consulti in studio.

Riproduzione riservata