donna in spiaggia

Spiagge per nudisti: le 7 regole da tenere a mente

Trascorrere una giornata in una spiaggia per nudisti può essere un'esperienza rigenerante, con il corpo che si connette direttamente agli elementi. Fondamentale rispettare alcune regole non scritte per una convivenza serena con gli altri

In Italia è possibile praticare il nudismo in una ventina di spiagge, ufficialmente riconosciute dai Comuni, oltre ad altre località nelle quali viene storicamente consentito in specifici periodi. Chi ama prendere il sole e fare il bagno senza il costume sposa una filosofia di vita che deriva dal “naturismo”, un movimento nato alla fine dell’Ottocento che sosteneva un contatto più diretto con la natura come strada per un maggiore benessere delle persone. Chi frequenta un lido nudista ricerca una connessione fra il proprio corpo e gli elementi naturali. In effetti sentire il calore del sole sul corpo senza vestiti, ascoltare la carezza del vento e provare l’esperienza di nuotare in assoluta libertà è qualcosa di speciale. La pratica del naturismo nel nostro Paese non è regolamentata da alcuna legge del Parlamento, anche se alcune Regioni hanno emanato leggi locali. Tuttavia nel corso degli anni si sono andate consolidando alcune consuetudini e comportamenti di buon senso che ci si aspetta vengano tenuti dai frequentatori dei luoghi preposti per il naturismo. Pertanto, se stai pensando di provare una di queste aree libere da costumi, ecco 7 regole che dovresti tenere a mente per vivere positivamente questa esperienza, per molti aspetti intensa e rigenerante.

Vado al ristorante nudista. E non ho niente da mettermi

VEDI ANCHE

Vado al ristorante nudista. E non ho niente da mettermi

Spazi per nudisti: rispetto dei confini

Le spiagge per nudisti sono spazi circoscritti dove le persone condividono la stessa filosofia. Meglio non sconfinare da tali contesti, dove le persone potrebbero sentirsi in imbarazzo di fronte alla nudità. Porta sempre con te un telo o un pareo da usare quando ti sposti fuori dall’area riservata ai nudisti.

Meditazione in spiaggia: gli orari migliori e come praticarla al meglio

VEDI ANCHE

Meditazione in spiaggia: gli orari migliori e come praticarla al meglio

Distanza e privacy

donna in spiaggia

Qui, come nelle spiagge “normali”, è buona norma mantenere una distanza rispettosa dagli altri garantendo a te e a chi ti sta vicino la dovuta privacy.

Nudisti e tintarella: occhio alle scottature

Soprattutto se non sei abituata a prendere il sole nelle zone più delicate, applica abbondantemente crema solare per proteggerti dalle scottature.

SOS Scottature: come evitarle e tutti i rimedi efficaci

VEDI ANCHE

SOS Scottature: come evitarle e tutti i rimedi efficaci

Evitare fotografie e video

Evita di scattare foto e selfie o girare video in cui potrebbero apparire altre persone, se non ricevi espressamente l’autorizzazione.

Selfie, come si sono evoluti i nostri scatti con il passare del tempo

VEDI ANCHE

Selfie, come si sono evoluti i nostri scatti con il passare del tempo

Nudisti non significa esibizionisti

Nelle spiagge per nudisti è assolutamente vietato fare sesso e compiere atti di natura sessuale, ogni forma di esibizionismo è fuori luogo e non viene tollerata.

Gli approcci non desiderati

Chi pratica il nudismo ricerca armonia con la natura e gli altri. In particolare per quanto riguarda le donne, essere senza vestiti non è sinonimo di maggior disponibilità per eventuali tentativi di approccio. Questo non significa che non si possa fare conoscenza, se lo si desidera, esattamente come può avvenire fra “normali” vicini di ombrellone.

La regola d’oro su qualsiasi spiaggia

Una regola che dovrebbe valere per qualsiasi spiaggia: lascia l’arenile come l’hai trovato, riporta con te i rifiuti, evita rigorosamente di lasciare cicche di sigaretta o qualsiasi altro rifiuto che possa essere trovato da chi viene dopo di te. A maggior ragione perché le spiagge per nudisti non sono attrezzate.

Plogging, raccogliere rifiuti mentre si corre o si cammina

VEDI ANCHE

Plogging, raccogliere rifiuti mentre si corre o si cammina

Riproduzione riservata