Foglia con cuore: San Velentino ecosostenibile

San Valentino: il giorno dell’amore… anche per il Pianeta

Dai biglietti d'auguri green al menu romantico a chilometri zero: ecco qualche piccolo accorgimento per far felice il partner e anche il Pianeta trasformando San Valentino nella festa dell’amore sostenibile.

San Valentino vi manda in crisi? Volete organizzare qualcosa di speciale? L’ingrediente segreto non può che essere green! Con qualche piccolo accorgimento potete infatti far felice il vostro partner e anche il Pianeta trasformando questa ricorrenza nella festa dell’amore sostenibile. Da dove partire? Naturalmente dall’immancabile e tradizionale biglietto d’auguri.

Biglietto d’auguri “evergreen”

Siamo nel XXI secolo e in nostro soccorso arriva la tecnologia, come? Online, ad esempio, si possono trovare e-card, con messaggi originali e romantici, da inviare tramite mail alla vostra persona speciale, sicuramente molto apprezzati dagli amanti dell’hi-tech. Per i romantici che non possono fare a meno del più classico biglietto le alterative green sono molte. Possiamo sceglierne uno realizzato con carta riciclata o proveniente da una filiera certificata FSC o PEFC Italia. Altra soluzione potrebbe essere quella di acquistare biglietti legati a campagne di solidarietà o progetti di tutela ambientale, un successo assicurato! Che San Valentino sarebbe, poi, senza fiori…

Fiori, meglio in vaso

Quasi tutti gli appuntamenti di San Valentino si aprono con un omaggio floreale ma invece del canonico fiore reciso perché non preferire una bella pianta in vaso o ancor meglio dei semi da piantare e curare insieme, simbolo della nascita e crescita del vostro amore?!

Se però non avete il pollice verde e volete ricorrere al tradizionale mazzo potreste scegliere fiori di stagione ancor meglio se cresciuti in vivai non troppo lontani da casa, in questo modo contribuirete almeno a ridurrete le emissioni di CO2 legate al loro trasporto e il Pianeta ve ne sarà grato.

Per i più golosi c’è poi qualcosa che, per un San Valentino degno di questo nome, non può mai mancare. Il cioccolato!

Cioccolatini, attenzione alla scelta

Ammettiamolo, è un dono sempre molto gradito anche perché aprire una scatola di cioccolatini rende tutti un po’ bambini curiosi di scoprire il loro gusto nascosto. Anche in questo caso la soluzione “green” è più semplice di quanto possiate pensare. Tra prodotti biologici ed equosolidali, non scarseggiano infatti opzioni che consentono di soddisfare la gola e, al tempo stesso, far bene al mondo che ci circonda. La scelta del fai da te potrà poi arrivare dritta al cuore...

Un regalo fatto con il cuore

Se volete stupire ancora di più il vostro partner potreste aggiungere anche un piccolo regalo, ma cosa? Vi consigliamo di fare una ricerca in internet, potrete trovare numerose campagne solidali attive. Sono tante infatti le associazioni che in occasione di questa ricorrenza attivano iniziative volte ad esempio all’adozione simbolica di un albero oppure di tartarughe marine (come Romeo della campagna Tartalove di Legambiente). Con una donazione a nome del vostro lui o della vostra lei riuscirete a fare un vero omaggio con il cuore anche al nostro Pianeta

Ora si pone un altro problema come organizzare in chiave green la cena più romantica dell’anno.

La perfetta cena di San Valentino

Come prima cosa bisogna decidere se optare per un ristorante o una più intima cena casalinga. Se la vostra scelta dovesse ricadere in un’uscita fuori casa, prediligete locali che per preparare le proprie pietanze impieghino prodotti locali e possibilmente biologici facendo rivivere ricette di un tempo passato. Sarà una festa per il vostro palato.

Volete invece stupire con una romatica cena casalinga? Innanzitutto, che sia a lume di candela, naturalmente vegetale, vi darà quel tocco di romanticismo in più a basso consumo energetico. Anche in casa banditi cibi esotici: i veri frutti dell’amore sono quelli del territorio, a chilometri zero.

E per il finale di questa eco-romantica giornata?

Ricordatevi che, anche nei momenti più intimi, si può essere amici del Pianeta: quindi luce spenta e doccia in coppia (vi faranno risparmiare acqua, elettricità e gas!).

Riproduzione riservata