1/9 – Introduzione

Per “open space” si intende un ambiente aperto, luminoso e aeroso. Gestire un’attività d’ufficio in queste condizioni, con un numero notevole di dipendenti, non è molto semplice, specie se la struttura degli arredi è mal progettata. In effetti, non sono poche le lamentele di lavoratori a cui manca la privacy, disturbati dal tono di voce di colleghi che parlano al telefono o che sbirciano il lavoro sul pc, con conseguente diminuzione del livello di produttività aziendale. La legge prevede che lo spazio minimo per individuo sia di 15 mq, mentre nella realtà se ne dispone di molti meno (circa 8 mq a lavoratore). Attraverso questa guida, verranno date delle indicazioni su come arredare un ufficio open space, valorizzandone la metratura a disposizione e creando ambienti di lavoro confortevoli, flessibili e soprattutto funzionali, perché il concetto di open space non si può solo ridurre al design, ma deve per forza di cose anche tenere in considerazione le esigenze del dipendente.

2/9 Occorrente

  • Lastre divisorie in vetro
  • Elementi d’arredo con cassetti
  • Vani portalibri con ruote
  • Tende corte trasparenti

3/9 – Realizzare un gioco di incastri

La filosofia dell’open space si sviluppa intorno al concetto dell’ufficio come ambiente da vivere. Le soluzioni d’arredo proposte sono a misura d’uomo, altamente funzionali, comode e nel più totale rispetto dell’individuo. Ci si servirà di un gioco di incastri, di scaffali e cubi componibili che delimitano lo spazio di ciascuno, senza però dividere in maniera netta. Inoltre, gli arredi che si andranno a scegliere, oltre ad avere un bel design e catturare la vista, dovranno essere soprattutto polifunzionali.

4/9 – Edificare delle pareti divisorie

Un’altra soluzione di arredamento molto interessante può essere quella di pensare alla realizzazione di vere e proprie pareti divisorie in vetro, che dovranno andare a delimitare lo spazio di ciascuna scrivania o postazione. Questa soluzione garantirà la trasparenza e la comunicazione di un ambiente aperto, rispettando dunque in pieno la filosofia propria dell’open space. Ma c’è di più: le sottili pareti divisorie in vetro, saranno in grado di aumentare il grado di privacy e, di conseguenza, anche l’isolamento acustico, garantendo minore stress e maggiori possibilità di concentrazione ai lavoratori.

5/9 – Collocare un mobile polifunzionale

Veniamo ora ai dettagli di arredamento. Per la scrivania del direttore o responsabile, si andrà a scegliere un mobile completo, ed ottimizzato su tutti i lati, che unisce ad un ampio piano di lavoro, una servente, dei pratici cassetti ed un vano libreria. In questo modo, avrete già ricavato parecchio spazio e concentrato le attività giornaliere in un unico ambiente.

6/9 – Pensare a delle scrivanie sagomate

L’area operativa viene scandita da una serie di scrivanie sagomate, disposte seguendo la linea del perimetro della stanza, e non per forza seguendo degli schemi tradizionali d’arredo. Per guadagnare spazio ed aumentare la vivibilità e la privacy di ognuno, dei contenitori su ruote, divideranno le postazioni, oltre che permetterne lo spostamento in caso di continue trasformazioni.

7/9 – Approntare delle librerie amovibili

La parte centrale dell’ufficio, potrà essere occupata da soluzioni di moduli asimmetrici accatastati casualmente che fungeranno da moderne librerie, di varie misure ed altezze. Inoltre, è possibile sceglierli nella versione a ruote, per modificare in qualsiasi momento il “passaggio” dell’open space. Questo tipo di soluzione, infatti, potrà andar bene per sempre, anche qualora aveste la voglia o la necessità di modificare la disposizione dell’arredamento del vostro ufficio.

8/9 – Pensare al corretto grado di luminosità

Infine, un trattamento particolare dovrà essere riservato alla luminosità che occorre garantire all’ambiente open space. Le grandi finestre di cui ogni open space di solito dispone, potranno essere arricchite con delle tende a metà trasparenti: facili da applicare, agevoli da pulire e che in ogni caso sono in grado di garantire il massimo filtraggio dei raggi del sole. Una soluzione di arredamento ideale per operare in un contesto lavorativo che sia sempre in grado di produrre il massimo livello di rilassamento e comfort.

9/9 Consigli

  • Vi suggeriamo di approntare soluzioni di arredamento che siano sempre in grado di rispettare i criteri di comfort, luminosità e funzionalità arredativa

Alcuni link che potrebbero esserti utili