Dopo aver imparato le regole per la cura dei capelli, è bene conoscere anche le accortezze per una doccia perfetta (e la tua pelle ti ringrazierà). Sai cosa fare quando ti lavi? Che passaggi seguire e quali errori evitare? Ma soprattutto, sai quante docce fare alla settimana?

Pelle sana e bella: quante volte fare la doccia?

Per l’igiene della tua pelle, la doccia è fondamentale. Ma attenta a non esagerare. Come sempre, il troppo stroppia… Quindi, nel corso della settimana qual è il numero ideale di docce da fare? Seguire alcuni consigli ti aiuterà a rendere la pelle meravigliosa.

Ognuno ha le sue abitudini, anche quando si parla di doccia. Per alcune è un appuntamento immancabile, da ripetere ogni giorno, per altre una o due volte a settimana è sufficiente (salvo particolari eccezioni, come dopo un’attività fisica o al termine di una giornata afosa). Al di là delle abitudini personali però, la doccia si sa che è una questione di igiene ed è importante per il benessere della pelle. Quindi, ogni quanto fare la doccia per evitare di danneggiare l’epidermide?

Come sempre, la giusta misura sta nel mezzo. Farla tutti i giorni può rivelarsi eccessivo, ma non mancano le eccezioni. Se hai trascorso una giornata al mare, tra sabbia e salsedine, una volta tornata dalla spiaggia la doccia è d’obbligo. Lo stesso se ti sei concessa qualche tuffo in piscina: per toglierti il cloro dalla pelle, non puoi rinunciare alla doccia. Se hai fatto attività fisica o sei sudata dopo un’intensa giornata, una doccia rigenerante è proprio quello che ci vuole. Ma quando non sei al mare o in piscina e non devi sopportare temperature record, basterebbe farsi la doccia ogni 2 o 3 giorni.

Lavarsi troppo spesso può rivelarsi controproducente. Troppe docce, infatti, non fanno bene alla pelle: rischi di alterarne il pH e, di conseguenza, potresti esporre la cute a eventuali infezioni. Non solo: rischi di rimuovere i batteri buoni e gli oli protettivi naturalmente presenti. Attenta anche alla temperatura dell’acqua: meglio che non sia eccessivamente calda o la tua pelle potrebbe seccarsi e irritarsi. Con docce frequenti, inoltre, esponi la tua pelle al calcare presente nell’acqua e, abusandone, potresti togliere luminosità al corpo. Allora, meglio evitare le docce tutti i giorni. Piuttosto, lavati “a pezzi”. L’igiene intima quotidiana è fondamentale. Lavati anche le ascelle, segui la tua skincare routine per un viso impeccabile e non dimenticarti il pediluvio.

Doccia

Soprattutto in caso di pelle secca il contatto quotidiano con l’acqua non è consigliato. Meglio farla ogni 3 giorni, per favorire il rafforzamento dei naturali fattori idratanti. Fare la doccia un po’ più spesso, al contrario, non è un problema in caso di pelle grassa. In questo modo, rimuoverai il sebo in eccesso. Lo stesso se hai appena finito di fare sport: dopo l’allenamento è necessario fare una doccia per purificare la cute. Toglierai così il sudore ed eviterai possibili infezioni. Il numero consigliato varia anche a seconda della stagione. In inverno, per esempio, le temperature più basse fanno sudare di meno e non è necessario fiondarti sotto la doccia ogni giorno. Il caldo estivo, al contrario, ti porta a fare docce più frequenti, quindi è meglio usare acqua fredda e non eccedere con le dosi di bagnoschiuma.

Doccia la sera o la mattina? Questo è il dilemma

Per fare la doccia non c’è un orario obbligatorio da rispettare. Se per te una doccia di prima mattina è un toccasana per fare il pieno di energia in vista della giornata, godrai di alcuni benefici. Se, al contrario, appena alzata sei troppo stanca, sempre di corsa e preferisci rigenerarti in serata con una bella doccia, allora scoprirai altri benefici. Ebbene sì, perché sia le docce della mattina sia quelle fatte la sera hanno dei benefici ben precisi…

La doccia di prima mattina è indicata per chi ha la pelle grassa e impura, fa bene al cuore, rende la pelle più luminosa e, ovviamente, ti aiuta a svegliarti. La sera, invece, una bella doccia concilia il sonno, riduce ansia e stress ed è l’ideale se hai una sudorazione eccessiva.

Gli errori da evitare

Farsi la doccia è un gesto quotidiano, ma sai davvero come farla? Alcuni gesti potrebbero compromettere il benessere della pelle. Quindi:

  • Evita l’acqua troppo calda, perché rischia di rimuovere gli oli naturali della cute. Meglio acqua fresca o tiepida;
  • Non esagerare con i detergenti contenenti alcol: se usati abbondantemente, rischi di seccare la pelle e danneggiare la sua naturale barriera protettiva;
  • Cerca di non lavarti il viso mentre sei sotto la doccia, in quanto per la pelle del volto è meglio usare acqua dalla temperatura più bassa;
  • Quando sei sotto la doccia ti rilassi e non vorresti più uscire? Eppure non è la cosa giusta… Meglio evitare docce troppo lunghe: lavati bene in una decina di minuti, non di più. Così facendo fai bene non solo alla tua pelle, ma anche all’ambiente: lo spreco d’acqua sarà finalmente contenuto;
  • Non tralasciare l’esfoliazione: almeno una volta a settimana è buona abitudine eliminare le cellule morte. Infine, uscita dalla doccia, non dimenticarti la crema idratante su tutto il corpo;
  • Hai mai provato il getto d’acqua fredda a fine doccia? Ti conviene rimediare. Se hai usato l’acqua tiepida per farti la doccia, non c’è niente di meglio che un po’ di acqua fredda come ultima passata. Bastano 30 secondi e ti sentirai rigenerata: l’effetto antistress è garantito, rafforza il sistema immunitario e aumenta la capacità di bruciare grassi;
  • Un altro errore da evitare? Non cambiare mai la spugna che usi sotta la doccia. Tienila pulita, lavala regolarmente e poi falla asciugare bene, per evitare che proliferino agenti patogeni indesiderati a causa di un eccesso di umidità. Inoltre, trascorso un po’ di tempo, sostituiscila. Continuando a usare sempre la stessa e dimenticandoti di pulirla, la tua spugna del cuore diventerà molto poco igienica. Sarà un vero e proprio covo di germi e di certo non sarà d’aiuto alla tua pelle.